Imballaggi in carta, Antonio D’Amato nuovo presidente di Eppa.

290

L’industriale napoletano Antonio D’Amato, amministratore delegato di Seda International Packaging Group ed past president di Confindustria, è il nuovo presidente Eppa, l’European Paper Packaging Alliance, che rappresenta l’industria europea degli imballaggi in carta.

Matti Rantanen è il nuovo direttore generale.

La nomina arriva all’inizio di un anno che – come viene sottolineato all’associazione – sarà decisivo per l’industria europea degli imballaggi: al centro di un acceso dibattito tra mondo industriale e istituzioni europee e nazionali c’è la proposta di regolamento Ue sugli Imballaggi e sui rifiuti da imballaggio “che prevede una massiccia introduzione degli imballaggi riutilizzabili in sostituzione di quelli monouso in molti settori. Tutto questo senza tenere in considerazione gli impatti derivanti da numerose analisi del ciclo di vita che dimostrano chiaramente come l’introduzione di imballaggi riutilizzabili al posto di quelli monouso in carta sarebbe una scelta di gran lunga meno sostenibile dal punto di vista ambientale”.

“Sono onorato di assumere nuovamente la presidenza di Eppa e ringrazio tutti i colleghi e gli associati, in particolare Eric Le Lay, per l’eccellente lavoro svolto nell’ultimo anno. Eppa – commenta Antonio D’Amato – rappresenta sempre più le aziende leader nella catena di fornitura di imballaggi in carta in Europa: dai produttori di carta, ai trasformatori, fino ai grandi marchi del settore alimentare e della ristorazione veloce. Continueremo a supportare lo sviluppo innovativo e sostenibile di imballaggi monouso in carta completamente integrati nell’economia circolare. La nostra missione è sempre più focalizzata sul supportare i responsabili politici nel prendere decisioni basate su dati ed evidenze scientifiche. Gli imballaggi monouso in carta sono essenziali per ridurre le emissioni di CO2, riducendo così anche gli sprechi alimentari, evitando lo stress idrico e proteggendo la salute dei consumatori”. (ANSA).