Oggi  convegno in Camera di commercio sul tema: “Per un welfare ambrosiano generativo: reti sociali e territori per attivare risorse e valorizzare competenze”, nell’ambito di “Milano città giusta, Forum 2022 del Welfare e Salute” che il Comune ha organizzato dal 26 aprile al 2 maggio con una serie di iniziative mirate. La discussione prende spunto da un traguardo che è anche un nuovo punto di partenza: i dieci anni di attività della Fondazione Welfare. Attiva dal 2011, la Fondazione Welfare è un ente no profit che promuove iniziative a favore di persone in difficoltà economica che risiedono o che svolgono attività lavorativa/professionale nella Città Metropolitana di Milano. Annunciato il cambio al vertice della Fondazione Welfare Ambrosiano, Heidi Ceffa, già responsabile area microfinanza Fondazione Welfare subentra a Romano Guerinoni, come direttore generale della Fondazione Welfare.
Per Lamberto Bertolè, assessore Welfare e Salute del Comune di Milano: ”Fondazione Welfare è un modello non assistenzialistico di supporto alle persone in difficoltà, un esempio che cerchiamo di replicare nei percorsi di reinclusione sociale, perché ognuno possa sentirsi artefice e parte attiva del proprio progetto di vita”.
Per Beatrice Zanolini, consigliere della Camera di commercio: “Andiamo incontro alle imprese, soprattutto le più piccole, per cui il credito può rappresentare una problematica di difficile soluzione”. Per Romano Guerinoni, direttore generale della Fondazione Welfare: “In questi dieci anni abbiamo fatto un lavoro importante, ma oggi come allora, siamo pronti a dare il nostro contributo”.
Per Massimo Ferlini, presidente Consiglio di Gestione Fondazione Welfare:”Milano ha sempre assicurato a chi veniva a lavorare sul suo territorio percorsi di integrazione e una rete di solidarietà. La Fondazione Welfare si propone di rilanciare queste capacità”.