Fiera Milano apre ufficio a Bruxelles presso la Delegazione di Regione Lombardia.

61

Fiera Milano apre un ufficio di rappresentanza presso la Delegazione di Regione Lombardia a Bruxelles. Grazie alla convenzione siglata con la Giunta regionale della Lombardia, alla presenza del presidente Attilio Fontana e del sottosegretario con delega alla rappresentanza di Bruxelles, Marco Alparone, Fiera Milano ha la possibilità di utilizzare uno dei locali di proprietà della Regione che si trovano al secondo piano del palazzo sito in Place du Champ de Mars.

Attraverso questa convenzione, Fiera Milano entra a far parte della ‘Casa della Lombardia’ che la Regione ha costituito a Bruxelles dove sono presenti Associazioni, Enti e Istituzioni tra le più rappresentative della realtà regionale. Fanno parte di ‘Casa della Lombardia’, oltre al Consiglio Regionale della Lombardia, anche: Arexpo S.p.A, Alleanza delle cooperative italiane, ANCI Lombardia, Confimi-Apindustria Lombardia, Euromontana, Finlombarda, Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica, Rotary Distretto 2042 Varese, Unioncamere Lombardia, Università Cattolica del Sacro Cuore. Fiera Milano a Bruxelles potrà implementare ancor più le attività di stakeholder engagement con le Istituzioni europee.

La capitale del Belgio, oltre a essere sede per la maggior parte delle Istituzioni, ricopre una posizione strategica anche a livello fieristico poiché è la sede di EMECA, l’associazione che rappresenta i più importanti centri espositivi europei, tra cui Fiera Milano.

“L’arrivo di Fiera Milano a Casa Lombardia – dichiara Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia è una notizia che salutiamo con grande entusiasmo: la sede di Regione Lombardia a Bruxelles si arricchisce di un nuovo e importante partner, a conferma della strategicità della delegazione per i grandi stakeholder regionali”. “Casa Lombardia – ricorda il presidente – è nata proprio con l’intento di sostenere i diversi protagonisti del sistema socioeconomico lombardo nelle loro attività di posizionamento strategico a livello europeo. Fiera Milano insieme alle altre associazioni e Istituzioni già presenti rinforza ulteriormente la squadra lombarda rendendola ancora più competitiva. Ci troviamo, peraltro, in un momento storico importante dovuto all’avvio della nuova programmazione europea 2021-2027: innovazione, digitalizzazione e sostenibilità sono alcuni degli elementi chiave verso cui saranno indirizzate le risorse europee per assicurare la crescita e lo sviluppo di imprese e cittadini. Regione Lombardia svolge, a questo proposito, un ruolo chiave per promuovere la conoscenza dei programmi europei e degli strumenti di finanziamento a favore degli operatori socio-economici del proprio territorio, anche attraverso la delegazione di Bruxelles. Rinnovo, dunque, il mio benvenuto a Fiera Milano nella certezza che, forte della sua reputazione internazionale, saprà valorizzare il proprio ruolo nel sistema fieristico globale”.

“Fiera Milano, con il supporto di Regione Lombardia, ha l’opportunità – commenta Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale Fiera Milano – di portare le eccellenze del settore fieristico italiano nel cuore dell’Europa”. “La partecipazione attiva sulla piazza europea di Bruxelles va a consolidare il ruolo strategico di Fiera Milano a sostegno delle imprese e permette di sviluppare indispensabili rapporti con società e istituzioni a livello europeo. Grazie a Casa Lombardia e alla collaborazione con Regione Lombardia possiamo riunire, sotto lo stesso tetto, le più rappresentative realtà del territorio offrendo all’Europa una visione sinergica sul Sistema Italia”.

“Si afferma sempre più il principio che ‘Casa-Lombardia’ a Bruxelles – sottolinea il sottosegretario Alparone – faccia parte di uno spazio di condivisione e progettazione, sostenendo l’idea di una Lombardia che vuole costruire Europa. Con questa firma portiamo la vetrina delle nostre imprese direttamente a Bruxelles”. “E lo facciamo da protagonisti – conclude Alparone – in un momento particolarmente importante per la nostra regione che ha tra i suoi obiettivi quello di creare una Lombardia e un’Europa più forte, partendo proprio dalle nostre realtà produttive”.(LNews)