Coronavirus, crowdfunding per l’Ospedale di Bergamo.

1
3677

Il settore della finanza è da oggi in prima linea sulla piattaforma Fintech4life.it (www.fintech4life.it) per aiutare concretamente le zone maggiormente colpite nella difficile lotta contro il Coronavirus attraverso una raccolta fondi a favore di Cesvi, impegnata nel sostegno all’Ospedale di Bergamo Papa Giovanni XXIII e ad altre strutture ospedaliere delle città di Bergamo e Milano, attraverso l’aiuto domiciliare agli anziani.

L’obiettivo? Aiutare a sconfiggere «COVID-19», la malattia respiratoria acuta causata da un nuovo tipo di coronavirus SARS-CoV2, evoluzione di quello identificato per la prima volta nella provincia cinese di Quangdong nel novembre 2002 che si diffuse in oltre 30 nazioni con un tasso di mortalità del 50% nelle persone sopra i 65 anni.

«L’Italia intera si trova in questi giorni alle prese con una situazione senza precedenti: l’emergenza Coronavirus si sta ripercuotendo in tutti i settori della comunità, includendo anche quello economico e finanziario. Ma ad essere più colpito è sicuramente il sistema sanitario nazionale, che vede impegnati in prima linea migliaia di operatori» commentano i responsabili del portale di equity crowdfunding Opstart (www.opstart.it), della piattaforma Ener2Crowd (www.ener2crowd.com) dedicata ai GreenVestor e dell’innovativo salvadanaio digitale Gimme5 by AcomeA (www.acomea.it) che hanno deciso di offrire ad aziende e privati la possibilità di fornire il loro sostegno economico tramite un crowdfunding solidale.

Come funziona la raccolta? Basta accedere alla piattaforma Fintech4life.it (www.fintech4life.it) ed effettuare la donazione a favore di Cesvi, pagando con bonifico o carta di credito. I fondi raccolti verranno destinati a rafforzare la terapia intensiva dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e per attivare un servizio di aiuto domiciliare agli over 65 residenti nelle città di Bergamo e Milano.

La partecipazione può avvenire in forma anonima oppure pubblica e la somma devoluta viene trasmessa direttamente a CesviNessuna commissione viene trattenuta sugli importi raccolti e l’operazione avviene in totale sicurezza e trasparenza che Opstart, -in quanto piattaforma di raccolta fondi autorizzata da Consob- è in grado di garantire.

«In questo momento drammatico, ognuno di noi sente il dovere di fare qualcosa. Tutti -cittadini, famiglie, aziende ed istituzioni- si stanno adoperando per contribuire in maniera attiva e concreta alla battaglia e contrastare nel modo più rapido ed efficace possibile l’emergenza in corso. Ora chiunque potrà aderire alla raccolta Opstart contro il Coronavirus, anche versando soltanto 1 euro» sottolineano i promotori di Fintech4life.it.  (AJ-Com.Net).

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here