L’Unione Artigiani di Milano e di Monza-Brianza non nasconde le forti preoccupazioni circa il corretto funzionamento del meccanismo di presentazione delle domande, di accoglimento e di liquidazione relative all’atteso bonus di 600 euro per autonomi e i professionisti.
“Siamo preoccupati – sottolinea il segretario generale dell’Unione Artigiani, Marco Accornero in particolare per l’enorme mole di accessi che perverranno contemporaneamente sul sito Inps per la richiesta semplificata del Pin e per la presentazione della domanda Se il sistema non dovesse reggere l’atteso sovraccarico di domande, il rischio è che si proceda ad un accoglimento con un mero criterio cronologico delle istanze premiando i fortunati che sono riusciti ad accedere al portale.
Non vi è infatti certezza che le risorse siano sufficienti per tutti.”
“Si tratta di una ipotesi che chiediamo al Governo di scongiurare in modo chiaro e netto – prosegue Accornero – rassicurando circa l’accoglimento di tutte le domande che verranno presentate complete dei requisiti richiesti stanziando tutte le risorse necessarie.”
“Per questo – conclude Accornero – e’ necessario confermare subito che i fondi a disposizione saranno in grado di coprire tutte le richieste, senza dover procedere a ingiuste precedenze cronologiche. In aggiunta occorre prevedere esclusivamante il criterio della casualità con apposito algoritmo per l’ordine di accoglimento delle domande.”

 

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni