Conferma zona gialla, Confcommercio: bene ma serve ritorno alla normalità.

0
308
Preparativi e pulizie nei ristoranti dei quartieri Brera e Garibaldi che si preparano alla riapertura di lunedi, Milano, 30 aprile 2021. ANSA/PAOLO SALMOIARGO
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Nella Città metropolitana di Milano e nelle province di Lodi, Monza e Brianza operano 21 mila esercizi di ristorazione. Queste attività in condizioni normali in un mese tipo realizzano circa 752 milioni di ricavi.

Nello scenario della attuale zona gialla perdono 222 milioni pari al -30% della condizione normale. Nello scenario con solo asporto e delivery con limitazioni di orario perdono 444 milioni pari al -59% dello scenario di normalità.

“Teniamoci stretta la zona gialla – ha commentato Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano – ma quanto prima torniamo alla normalità. I dati dicono che le attività sono ancora in grande sofferenza: bar e ristoranti chiusi alle 18, coprifuoco dalle 22, centri commerciali chiusi nei pre-festivi e festivi. Certezza e programmazione sono passaggi fondamentali per le imprese che non sono come degli interruttori. Aspettiamo il DL quinques per una vera boccata d’ossigeno”. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here