Borsa, giornata negativa in tutta Europa, Milano -0,67%.

0
662
La targa di piazza degli Affari di Milano in un'immagine d'archivio dell'8 ottobre 2008. ANSA / JENNIFER LORENZINI
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Borse europee tutte in flessione sui timori legati ai contagi per il Covid con un nuovo di giro di vite da parte di molti paesi che stanno mettendo in atto piani di lockdown, nel tentativo di allentare la morsa dell’epidemia.

Ad incidere sui mercati è poi il pericolo di interferenze sulle presidenziali americane mentre è emerso che Russia e Iran hanno ottenuto informazioni sulle liste elettorali.

L’indice d’area, lo stoxx 600, cede quasi un punto percentuale con vendite diffuse su tutti i settori e in particolare su immobiliare ed energia con il petrolio in calo sotto i 40 dollari. Tra le singole Piazze, Londra cede lo 0,81%, Parigi l’1,16%, Francoforte l’1,26%. Milano segna un -0,67% con il Ftse Mib che sfiora i 19mila punti. Sotto vendita sempre le banche con Bper (-4,11%) e Mps (-2,55%) in testa. Lo spread tra btp e bund resta stabile a 137 punti base. Quanto ai cambi, l’euro è poco mosso sul dollaro e scambia a 1,1852 sul biglietto verde. Nel pomeriggio attesa la fiducia consumatori eurozona di ottobre. (ANSA).

Piazza Affari dopo un avvio piatto si allinea agli altri listini e cede lo 0,97%% con il Ftse Mib a 18.889 punti. Male soprattutto le banche con Bper che perde il 2,42% alla vigilia della chiusura dell’aumento di capitale propedeutico all’acquisizione di oltre 500 sportelli Ubi. Sotto pressione poi Mps (-3,48%) con il forte rischio di cause legali dopo la recente condanna degli ex vertici Viola e Profumo mentre, secondo indiscrezioni, la prossima settimana, il 29 ottobre, si terrà un cda straordinario per valutare l’opportunità di nuovi accantonamenti per rischi legali. A cascata vendite anche su Leonardo (-2%).
Male poi Tenaris (-2,11%) con le quotazioni del petrolio in calo, Pirelli (-2,17%) e sempre tra i bancari Unicredit (-1,9%), Banco Bpm (-1,7%) Mediobanca (-1,6%) e Intesa Sanpaolo (-1,5%).
Tra gli altri, Atlantia segna un -0,63% e cede meno del listino in attesa di un’offerta ancora più definita su Aspi da parte di Cdp. in flessione anche Stm (-0,93%) dopo la trimestrale.
Tengono invece Campari (+0,97%) e Nexi (+0,44%). (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here