La Borsa di Milano. ANSA / Massimo Lapenda
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Piazza Affari si mantiene poco sotto la parità dopo un avvio in lieve calo, in sintonia con le altre borse europee.

L’indice Ftse Mib cede lo 0,05% a 26.250 punti, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in calo a 105,2 punti, mentre sale di 1,8 punti il rendimento dei titoli decennali allo 0,707%.

Il paniere dei grandi titoli appare spaccato in due, con rialzi per Moncler (+1,38%), sull’onda lunga delle raccomandazioni degli analisti di Jefferies e con il nuovo slancio per il settore del lusso dopo la riapertura dei confini ad Hong Kong. Acquisti anche su Ferrari (+0,7%) e Saipem (+0,61%), che rimbalza rispetto al calo della vigilia nonostante il ripiegamento del prezzo del greggio (Wti -0,46% a 68,97 dollari al barile), che non penalizza neanche Eni (+0,45%).

Timidi acquisti anche per Snam (+0,47%), Generali (+0,14%) e i bancari Intesa (+0,15%) e Unicredit (+0,14%), mentre fanno un po’ meglio banco Bpm (+0,32%) e Bper (+0,35%) insieme ad Mps (+0,45%), alla vigilia della scadenza dell’esclusiva concessa a Unicredit.

Cedono Enel (-0,75%) ed A2a (-0,53%) insieme all’intero comparto dell’energia in Europa, penalizzato dal rialzo del gas, che viaggia a quota 4,7 dollari per Mmbtu, l’equivalente di 28,26 metri cubi. Segno meno anche per Stellantis (-0,71%) dopo il calo delle immatricolazioni in Francia (-15%). Giù Amplifon (-0,58%), Recordati (-0,5%) e Cnh (-0,45%). Poco mossa Tim (+0,05%). Tra i minori sprint di Eukedos (+11,75%) e Nova Re (+9.04%), deboli invece Eems (-3,41%) e Gas Plus (-1,87%).
(ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni