Borsa, è tonfo, pesano sedute negative in USA e Giappone.

437
La targa di piazza degli Affari di Milano in un'immagine d'archivio dell'8 ottobre 2008. ANSA / JENNIFER LORENZINI

Peggiore Epifania non ci poteva davvero essere per la borsa di Milano. Fin dai primi minuti di scambi, infatti, il Ftse Mib è stato travolto dalle vendite. L’avvio in forte ribasso non è stato una sorpresa per i (pochi) investitori oggi attivi sui mercati. Sia l’andamento molto contratto dei futures sul Ftse Mib che le prestazioni molto opache dei tradizionali mercati di riferimento (borsa di Tokyo oggi e borsa di Wall Street ieri) avevano annunciato un’apertura di contrattazioni in profondo rosso per Piazza Affari.

La Borsa di Milano apre in netto calo seguendo le flessioni di Wall Street e, tra le Piazze asiatiche, soprattutto di Tokyo, con la Fed che apre ad una stretta prima delle attese.

Il Ftse Mib cede in avvio l’1,51% a quota 27.738 punti.