Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano

MUSICA da LEGGERE

Edizione 2021/2022

 

Giovedì 12 maggio 2022

Sala Conferenze della Biblioteca

ore 18.00

 Presentazione di:

Giovanni Bietti

Ascoltare Verdi

Laterza 2021 

Gianni Morelli e Davide Montalenti

Viaggi d’Autore,

Touring Club 2021

Insieme agli autori interviene Fabio Sartorelli.

Un nuovo appuntamento della rassegna con cui il Conservatorio di Milano non soltanto presenta al pubblico nuovi volumi/cd/dvd di contenuto musicale, ma anche apre le porte della propria Biblioteca permettendo ai convenuti di conoscerne “i segreti”.

Sarà così anche giovedì 12 maggio in occasione di un incontro tutto verdiano.

Alle 17.30 il pubblico potrà ammirare lettere autografe, spartiti e partiture del Maestro di Busseto in una piccola esposizione, con possibilità di visita guidata negli spazi della Biblioteca, che oggi conta più di 500.000 unità bibliografiche.

A seguire, alle 18.00, Fabio Sartorelli, musicologo, storico della musica e docente del Verdi proporrà la presentazione di due diversi volumi:

  • Ascoltare Verdi di Giovanni Bietti, edito da Laterza

 

  • Viaggi d’Autore di Gianni Morelli e Davide Montalenti, edito da Touring Club.

Volume, quest’ultimo, che propone, tra gli altri, un itinerario verdiano in Milano, entro il quale occupa un posto specifico anche il Conservatorio intitolato a Verdi.

 

Insieme a Fabio Sartorelli interverranno gli autori di entrambi i volumi.

 

L’appuntamento, come sempre, è a ingresso libero, con prenotazione agli indirizzi:

marta.crippa@consmilano.it e raffaella.valsecchi@consmilano.it.

Permane l’obbligo di mascherina ffp2.

 

Per chi non possa partecipare di persona è prevista la diretta streaming sulla pagina facebook del Conservatorio di Milano: https://www.facebook.com/ConservatorioMI

 

 

I due volumi

 

Giovanni Bietti, Ascoltare Verdi

Da Rigoletto a La traviata, da Un ballo in maschera a Falstaff, una guida all’ascolto e alla comprensione profonda delle opere di Verdi inserite nel contesto sociale e culturale del loro tempo.

Ascoltare Verdi ci accompagna sapientemente nella conoscenza delle opere del grande compositore: dal Nabucco al Falstaff, ogni capitolo del libro è dedicato a una fondamentale composizione di Giuseppe Verdi, della quale si raccontano la trama, la genesi e il contesto, ma soprattutto si approfondisce la sostanza musicale e drammatica. Ampio spazio è infatti riservato al modo in cui il compositore usa le voci e gli strumenti dell’orchestra, alla sua personale, ricchissima concezione drammatica, all’originale ripensamento delle forme e delle convenzioni dell’opera ottocentesca. Il lettore, risalendo cronologicamente l’evoluzione del pensiero drammatico di Verdi, lo sviluppo della sua poetica, la costante volontà di guardare il mondo attraverso le note, scopre la sua visione allo stesso tempo artistica, morale e politica – il modo in cui, secondo molti studiosi, Verdi ha contribuito a fare l’Italia e soprattutto a fare gli italiani.

 

GIOVANNI BIETTI

Compositore, pianista e musicologo, è considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani. È uno degli autori e conduttori di Lezioni di Musica, seguitissima trasmissione di Rai Radio 3, e tiene regolarmente concerti-conferenze presso molti dei più importanti enti italiani, tra cui il Teatro alla Scala, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Teatro La Fenice di Venezia. Collabora a grandi eventi internazionali, come il Festival di Cartagena in Colombia. Ha partecipato, accanto a Piero Angela, alle cinque puntate della prestigiosa trasmissione Superquark Musica su Rai 1 ed è ideatore e conduttore delle dodici puntate di Musica da camera con vista per Rai 5. Per Laterza è autore di Ascoltare Beethoven (2013), Mozart all’opera (2015), Lo spartito del mondo. Breve storia del dialogo tra culture in musica (2018) e La musica della luce. Dal Flauto magico alla Nona Sinfonia (2021).

 

 

Gianni Morelli e Davide Montalenti, Viaggi d’Autore

Camminare tra i carrugi di Genova, tra le boccate di fumo e le poesie in musica di De André, entrare nelle inquadrature delle pellicole madrilene di Almodovar o a passeggio a Varsavia a braccetto con Chopin… Se il viaggio non è solo scoperta del nuovo, ma è anche un esperienza profonda in cui ritrovare suggestioni, sogni, personaggi e storie, questo nuovo libro del Touring è per voi.

Non è un caso che si intitoli “Viaggi d’autore”. Apritelo e sfogliatelo con calma, anche senza aver programmato alcunché riguardo una prossima partenza, lasciandovi ispirare da ben 35 itinerari culturali in ogni angolo d’Europa: per ripercorrere i passi di grandi artisti in contesti urbani o microaree dalla particolare bellezza paesaggistica.

La lettura è tutt’altro che da “guida classica”, anzi. Ciascun itinerario – alcune sono proposte più pop e convenzionali, altre invece più ricercate – invita a scoprire i luoghi che hanno ispirato artisti e scrittori, attraverso attrazioni classiche o angoli più sperduti, riscoprendo destinazioni più o meno note attraverso la loro biografia e le loro opere.

Le proposte spaziano dalla musica classica, alla poesia, alla letteratura, al cinema, ai fumetti e alla street art, in un fil rouge che unisce i cuori pulsanti della creatività europea, dall’Irlanda, passando per Bruxelles e Vienna, fino a Istanbul. Ciascun itinerario è scandito da tappe e ogni percorso è corredato da box con suggerimenti di attività per coinvolgere il viaggiatore, libri da leggere, film da vedere, musica da ascoltare prima di partire o da portare con sé durante viaggio per vivere un’esperienza più immersiva che mai.

 

GIANNI MORELLI

È nato nella seconda metà del XX secolo. Ha viaggiato e vissuto in molti paesi, soprattutto in America Latina e negli Stati Uniti. Ha frequentato la Chimica, la Matematica, le Lettere e la Geografia. Ha pubblicato il suo primo libro nel 1979.

Ha lavorato presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche e dal 2003 dirige il laboratorio editoriale ICEIGeo di Milano.

È stato direttore di collana, coordinatore, consulente editoriale o autore per Città Studi Edizioni, UTET Libreria, Istituto Geografico De Agostini, Signorelli, Elemond, Franco Angeli, Smemoranda, Mondadori, Rizzoli, Giunti, Cairo, Garzanti, ADV Publishing House (Lugano), White Star, National Geographic. È stato coideatore, direttore e autore delle guide Clup.

 

DAVIDE MONTALENTI

Inizia a suonare pianoforte all’età di 6 anni e si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del Maestro Valerio Premuroso.

Nel 2019 consegue il Master of Arts in Music Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana nella classe del Maestro Nora Doallo. Partecipa a numerose masterclass con pianisti e pedagoghi di calibro internazionale, ed è premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, affiancando l’attività didattica a quella concertistica che svolge sia come solista che come camerista principalmente in Svizzera e in Italia. Insegna pianoforte dal 2015, nel 2017 ha fondato, insieme al tenore Omar Mancini, MoMa Music & Arts, con l’intento di ricercare nuove vie per la diffusione della musica non commerciale. Collabora stabilmente con la 2RoomsProductions, casa di produzione cinematografica indipendente.