Nils Frahm in concerto

0
1870

Mercoledì 2 maggio 2018 Nils Frahm fa tappa al Fabrique di Milano in occasione del suo tour mondiale All Melody. È l’unica data italiana e i biglietti hanno un prezzo di 25 euro + prevendita.

Milano –L’amore tra Nils Frahm, pianista e compositore contemporaneo di Berlino, e la musica è una storia di lunga data. Avvicinatosi al pianoforte in tenera età, ben presto Frahm comincia a forgiare il proprio percorso musicale attraverso lo studio degli stili dei pianisti classici e della musica dei compositori contemporanei. Oggi Nils Frahm continua a lavorare come compositore, produttore ed esecutore dal suo studio di Berlino presso il Funkhaus.

Milano –Il suo approccio non convenzionale a uno strumento così antico ha conquistato molti fan in tutto il mondo. Dopo aver pubblicato le sue prime opere per pianoforte solista – nel 2009 Wintermusik e The Bells, e nel 2010, in collaborazione con la violoncellista Anne Müller, 7fingers – nel 2011 fa il suo debutto per la Erased Tapes con Felt. All’album fa seguito l’ep Juno and Wonders pubblicato dal progetto Oliveray, il duo con il collega Peter Broderick. Nils Frahm registra poi Screws nel 2012 e, via Erased Tapes, Juno Reworked con un remix di Luke Abbott e Clark.

Il 2013 vede Frahm far ritorno sulla scena musicale con Spaces, album in cui esprime il suo amore per la sperimentazione e che rispecchia la dimensione live della sua musica. Nello stesso anno pubblica anche il suo primo libro musicale, Sheets Eins. Nel 2015 Nils Frahm lancia Piano Day 

un progetto pensato dall’artista e dai suoi amici compositori per celebrare il pianoforte attraverso progetti innovativi in tutto il mondo. La prima attività è la costruzione del pianoforte più alto del mondo: il Klavins 450. È proprio sulla versione leggermente più piccola e costruita dall’inventore del pianoforte David Klavins che Nils Frahm registra il suo album Solo – presentato al mondo durante la prima celebrazione del Piano Day.

Nello stesso anno compone anche Music For The Motion Picture Victoria, scritto per il film di Sebastian Schippe (Best Soundtrack al German Film Prize). Insieme al collega Ólafur Arnalds pubblica Collaborative Works in cui include i loro tre precedenti ep StareLoon Life Story Love and Glory. Dopo aver curato un festival presso il Barbican Center di Londra e aver pubblicato il suo secondo libro musicale Sheets Zwei, il 2016 vede Nils Frahm impegnato nella collaborazione con Woodkid per Ellis, cortometraggio dell’artista francese JR, con protagonista Robert De Niro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here