Elezioni, parla Salvini: liste in chiusura, sarò candidato a Milano. Bossi a Varese.

82

“Oggi chiudiamo le liste. E penso che saranno delle belle liste. È riconfermata tutta la squadra della Lega di governo, mentre vedo che a sinistra ci sono polemiche che vanno avanti da giorni. Fra i nuovi ‘innesti’ ci saranno diversi sindaci. E poi sono orgoglioso di alcuni candidati della società civile. Ci sono sindaci e amministratori locali, che se hanno gestito bene le loro comunità possono fare altrettanto bene i parlamentari. Io penso che con oggi avremo chiuso tutte le liste in tutta Italia. Sarò orgogliosamente candidato nella mia Milano. Mi chiedono di candidarmi anche in altre Regioni, dalla Calabria, alla Puglia, alla Sicilia, alla Calabria, al Lazio. Non posso essere ovunque. Ne sceglierò alcune e poi fra 37 giorni finalmente scelgono gli italiani. E poi penso che per cinque anni ci sia un Parlamento rinnovato e stabile e un governo rinnovato e stabile”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di un punto stampa a Milano.

“Il collegio della Camera in provincia di Varese per Umberto Bossi non si tocca. Se lo chiede il posto per lui c’è sempre”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di un punto stampa a Milano.

“Ho sempre l’ambizione, la speranza e la convinzione che la Lega possa essere il traino di questa squadra di centrodestra”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, nel corso di un punto stampa a Milano, in merito ai maggiori consensi che i sondaggi attribuiscono a Fratelli d’Italia. “Penso alla squadra e la squadra è il centrodestra che è vincente e compatto, mentre la sinistra è divisa in quattro. – ha aggiunto Salvini – Poi giustamente chi prende un voto in più avrà l’onore di prendere per mano questo Paese. Però lasciamo scegliere gli italiani, non qualche giornalista o qualche sondaggista. Gli italiani il 25 settembre sceglieranno e io penso che sceglieranno bene”.

“I nostri governatori sono persone serie, è un dibattitto giornalistico lanciato da un quotidiano che non ne azzecca mai una. Zaia fa il governatore del Veneto, Fedriga del Friuli e Fontana della Lombardia. Sono pagati per questo e lo fanno bene, con passione e lo faranno ancora a lungo, anche Fontana: hanno tutto il mio sostegno”. Lo ha detto Matteo Salvini nel corso di un punto stampa a Milano in merito alle mancate candidature dei governatori del Carroccio per le prossime elezioni nazionali.

“Non vado in Russia da anni e non ho contatti con politici russi da anni. Mi occupo di Italia. Spero che la sinistra non passi altri trenta giorni a parlare di altro, di marziani o di insulti”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, nel corso di un punto stampa a Milano. “Lasciamo che votino gli italiani. In questi venti passati giorni di campagna elettorale più che insulti da sinistra non arrivano. La Russia non influirà minimamente sul voto degli italiani: sceglieranno operai, casalinghe, studenti e pensionati con la loro testa. Se veramente a sinistra c’è qualcuno che pensa che i paesi stranieri possano condizionare il voto degli italiani manca di rispetto agli italiani. Al governo ben prima di me qualcuno che ha fatto affari e accordi commerciali con la Russia c’è e penso proprio alla sinistra. Non ho mai stretto accordi economici di nessun tipo con nessuno” ha spiegato Salvini.

“Il costo della flat tax è sostanzialmente identico a quello del reddito di cittadinanza. Non è possibile tutto per tutti subito, evidentemente, ma i soldi ci sono. Manca poco più di un mese al voto e noi ci stiamo concentrando sulle priorità per gli italiani che sono pagare meno tasse e avere bollette della luce e del gas bloccate”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di un punto stampa a Milano. “Su questo la Lega sta lavorando. Vedo che a sinistra si occupano di fascismo, di razzismo, di Russia e di litigi interni. – ha spiegato Salvini – Noi stiamo preparando una proposta concreta e definitiva di flat tax, di taglio delle tasse. Oggi una tassa al 15% aiuta già 2 milioni di lavoratrici e lavoratori con partita Iva: il progetto della Lega è di estendere la tassazione al 15% ad altri lavoratori autonomi e nei prossimi mesi anche ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e alle famiglie. Gli italiani il 25 settembre potranno scegliere fra una sinistra che propone una tassa patrimoniale, come hanno ribadito, sui risparmi e sulla casa e una Lega e un centrodestra che offrono un’idea concreta, possibile e giusta di riduzione delle tasse per lavoratori dipendenti e autonomi. Lascio agli altri polemiche, minacce e insulti”.

“A Renzi faccio i miei auguri, io non ne sapevo nulla. Il bello della democrazia è che scelgono gli italiani. Non perché lo dicono i sondaggi ma perché sto girando mezza Italia e domani sarò in Trentino, mentre in settimana girerò per la Romagna, le Marche, l’Abruzzo e la Campania. C’è tanta voglia di Lega, centro destra e di cambiamento. Faccio i miei migliori auguri a Renzi, Letta, di Maio, Boldrini, Speranza. Sono assolutamente fiducioso nel risultato finale”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di un punto stampa a Milano in merito alla candidatura di Matteo Renzi a Milano.