Milano Fashion Week, la collezione The Power of Words, il brand sociale di Deborah Sawaf.

    153

    Per la prima volta debutta durante la Milano Fashion Week The Power of Words, un social purpose brand nato in US a gennaio del 2022 da un’idea della designer filantropa Deborah Sawaf di origine anglo-indiana che da anni vive a Los Angeles.

    La mission di questo marchio give back è di promuovere un progetto che punta i riflettori sulla sostenibilità sociale facendone il proprio mantra, raccogliendo fondi attraverso la moda, l’arte, lo sport e la musica.

    Con una collezione genderless di luxury streewear dal vibe fortemente internazionale, che interpreta al meglio i trend di una città multiculturale come LA, si afferma la forza della “parola” che esplode nelle stampe, nelle applicazioni e nei ricami, perché le parole che indossiamo possono influenzaci positivamente e suggestionare anche chi ci circonda.

    Blazer, camice, T-shirt, short, pantaloni ampi, gonne vaporose, abiti, shirt-dress e minidress sormontati da bomber jacket. Linee fluide e trasparenze. Print colorati e lettering cangianti che si diluiscono in un camouflage acquerello.

    Il messaggio di The Power of Words si concretizza nell’iconico rainbow wave print: composto da parole di incoraggiamento come speak out, be brave, courage … Un’onda “positiva” capace di abbattere le barriere e la solitudine per poi costruire, sostenere e far crescere una comunità consapevole che ciascuno di noi può attraversare momenti difficili – anche quelle persone percepite come cool e vincenti – e che l’intervento precoce sia la via da percorrere.

    Fashion leads culture, culture creates change. Through fashion, let’s create change, è il motto alla base di The Power of Words, perché attraverso la moda si può informare e creare quel cambiamento che si traduce in un aiuto concreto, per questo il 20% dei proventi va a un’organizzazione leader nel campo della salute mentale.

     

    All’interno dei capi di The Power of Words è cucito un nastro verde dove sono impresse parole come compassion, resilient, brave, warrior, be positive…Il green ribbon non vuole solo essere un messaggio di ulteriore incoraggiamento ma vuole avvolgere simbolicamente tutte le persone che hanno contribuito alla crescita di questo progetto e, in particolare, le donne:  imprenditrici e mentor d’eccezione che hanno saputo allargare il cerchio.

    Inoltre, il verde smeraldo, che fino alla fine dell’Ottocento è stato spesso associato per via dell’arsenico all’alterazione delle facoltà cognitive, ha oggi perso la sua valenza negativa ed è simbolo di speranza oltre che della lotta contro i disturbi mentali.

    All’interno dei capi di The Power of Words è cucito un nastro verde dove sono impresse parole come compassion, resilient, brave, warrior, be positive…Il green ribbon non vuole solo essere un messaggio di ulteriore incoraggiamento ma vuole avvolgere simbolicamente tutte le persone che hanno contribuito alla crescita di questo progetto e, in particolare, le donne:  imprenditrici e mentor d’eccezione che hanno saputo allargare il cerchio.

    Inoltre, il verde smeraldo, che fino alla fine dell’Ottocento è stato spesso associato per via dell’arsenico all’alterazione delle facoltà cognitive, ha oggi perso la sua valenza negativa ed è simbolo di speranza oltre che della lotta contro i disturbi mentali.

    Deborah Sawaf è la designer filantropa saldamente al timone del progetto di The Power of Words. Nata a Bombay, ha vissuto a lungo in Medio Oriente per poi trasferirsi a Los Angeles, dove risiede tutt’ora. Ha collaborato con diversi brand tra cui Valentino e Gianfranco Ferré e ha frequentato il Gemological Institute of America, l’FIDM LA, prima di lanciare la sua linea di abbigliamento e accessori Thalé Blanc, nel 2010.

    Thalé Blanc ha vestito personaggi del calibro di Jennifer Lopez, Rita Ora, Gigi Hadid, Chrissey Teigen e tanti altri.

    Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti, Deborah è stata candidata per ben 2 volte all’FGI’s Rising Star Award, come anche ai Los Angeles Business Journal Fashion Awards ed ha ricevuto il premio di “Alturist of the year” da parte di Modern Luxury’s Angeleno Magazine.

    Madre di tre figli e partner in affari del marito, è sostenitrice e mentor di diversi progetti WW che mettono al centro le donne e non solo. Ha anche partecipato a numerose conferenze economiche che si sono svolte a Washington D.C, Los Angeles e nel Quatar. Consapevole di vivere in una situazione di privilegio, ha fatto del give back una filosofia di vita, mettendo a disposizione il proprio network internazionale e concentrando i suoi sforzi sul progetto The Power of Words, lanciato anche durante il recente NBA All Star Weekend and Super Bowl Weekend, per raccogliere di fondi a favore della ricerca contro le malattie mentali.