Milano Fashion Week, la collezione Atsushi Nakashima.

0
452

Riproduzione dei tempi passati. Flashback e memorie passate rievocate; ricostruiti e creati nuovi elementi.

Espressione di come i capolavori storici perdano consistenza nel tempo a causa dei danni delle lavorazioni e delle tinture.

Focus su modelli, oggetti e dipinti giapponesi degli anni ’80, nei ricordi che restano in mente,
attingendo a stili tradizionali e disponendoli in uno stile contemporaneo.

https://www.instagram.com/meronemario/

Un materiale speciale, che cambia colore a seconda della direzione verso cui lo si guarda,
crea l’illusione del riavvolgimento del tempo attraverso complesse modalità di commutazione.

Far risaltare Einstein all’ombra del codice QR e riprodurre i pensieri dei grandi del passato.
Riportare il tempo alla fase del processo di creazione, esprimendo la bellezza che nasce da oggetti e acconciature incompleti.

Fashion Designer Atsushi Nakashima
Laureato nel 2001 presso il Nagoya Fashion College, vince il 20° Onward Fashion Grand Prix (oggi conosciuto come Tokyo New Designer Fashion Grand Prix) nel 2003. Il successo determinato dal concorso di fama internazionale porta il designer a diventare l’assistente di Jean Paul Gaultier. Nel 2009 viene nominato head designer per una delle seconde linee del brand ma dopo solamente due anni ritorna a Tokyo per fondare il suo omonimo marchio.

https://www.instagram.com/meronemario/

Mario Merone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here