Carpisa aggiunge un nuovo step alla lista delle sue collaborazioni speciali e
lancia, per celebrare i 20 anni di storia del brand, una capsule collection unisex di borse,
valigie ed accessori firmata dal designer americano Jeremy Scott, famoso per il suo stile
unico ed inconfondibile nonché per la sua anima pop.

Stampe che ragurano statue ispirate al classicismo rivisitate in chiave moderna ed aeroplani
stilizzati – creati da Scott appositamente per Carpisa – campeggiano sugli accessori di
tutta la capsule in un’esplosione di forme e colori vivaci per una moda ironica dall’allegria
contagiosa. Un sapiente equilibrio tra cultura pop e gusto kitsch, da sempre tratto distintivo
di quello stile unico che ha reso Jeremy Scott uno dei designer più apprezzati al mondo.

Tutte le referenze della capsule: borse, shopping bag, tracolle, zaini e borsoni da viaggio ma
anche portafogli, necessaire, beauty case e portacarte sono state sviluppate in tessuto
riciclato RPET (eetto nylon) con spalmatura e stampa all over – su fondo nero per la parte
che ha come protagonista le statue, su fondo celeste per quella dedicata agli aeroplani;
unica eccezione il set di 3 valigie Pop Airplane Luggage, rivisitazione dell’iconico modello
GoTech® delle collezioni viaggio di Carpisa, che sono state invece realizzate con materiale
ultra resistente e composto da un mix di materiali provenienti al 70% da riciclo. A queste si
aggiunge un unico modello di borsa a forma di dirigibile Pop Icon Bag, una rivisitazione di
un’iconica borsa The Blimp Bag, creata dallo stesso Jeremy nel 2003. Anche questa proposta
è stata realizzata in materiale riciclato con fodera in 100% RPET e in doppia variante
colore metallizzato argento e canna di fucile.

Per sottolineare che la Capsule Collection è stata realizzata in occasione dell’anniversario
dei 20 anni di Carpisa, su una delle ali del dirigibile è stata apposta la scritta S-Carp-20,
rendendolo così un ‘pezzo’ da collezione. A queste proposte si aggiungono due portachiavi
gommati che riprendono le due forme iconiche della capsule: l’aeroplano e la statua. Tutte
le tracolle e le cinghie applicate agli accessori sono state impreziosite da un logo studiato ad
hoc per la capsule che riporta il nome del designer.

Ma le sorprese non finiscono qui: infatti Jeremy Scott non ha soltanto disegnato la capsule
ma ne è anche il testimonial – il designer sarà infatti il protagonista di tutti i materiali legati
alla promozione della capsule che prenderanno posto nei negozi, sui social media e sul sito
del brand a partire dal 2 di marzo. La prima parte della capsule, identificata dalla stampa con
le statue, sarà disponibile in preview online su www.carpisa.it a partire dal 2 marzo e dal 4
marzo in tutti i negozi, la seconda, dedicata agli aeroplani, a partire dal 5 aprile.

“Abbiamo chiesto a Jeremy di creare una capsule collection per Carpisa perché abbiamo
pensato che il suo stile, colorato e completamente fuori da ogni schema ma allo stesso
tempo anche molto commerciale, potesse essere perfetto per il nostro cliente, che cerca un
prodotto glamour, di moda ad un prezzo democratico e accessibile. Jeremy è riuscito a fare
proprio questo: ha fatto dialogare l’identità democratica di Carpisa, rendendola portatrice di
un messaggio di moda. Ne è venuta fuori una collezione versatile, trasversale ed ironica che
piacerà a tutti.” Gianluigi Cimmino, CEO di Yamamay e Carpisa

“Per me la cosa più importante è la creatività che non è solo il mio modo di trovare la felicità,
è anche il mezzo attraverso cui condividere il mio lavoro, ispirare e rendere felici gli altri. Mi
sono divertito molto a disegnare questa capsule perché, il viaggio è di per sé una dimensione
molto creativa: ho quindi cercato di trasferire le aspettative, le ispirazioni di chi viaggia sugli
elementi che compongono la capsule. Questa collezione è stata disegnata per tutti perché
ho pensato che in molti possano desiderare di viaggiare con degli accessori pratici ma che
siano anche allo stesso tempo divertenti e realizzati con materiali sostenibili.’’
Jeremy Scott, Designer