Il Diamante all’International Jewellery di Tokyo, la fiera internazionale della gioielleria giunta alla 34° edizione.

    206

    Tokyo, 11-14 gennaio 2023

    Stand 17-48 – Luxury Zone

     

    Il 2022 è stato un anno scintillante per Il Diamante, brand di alta gioielleria che ha scelto di farsi conosce sul mercato internazionale partecipando ai più importanti eventi fieristici del mondo: dal JGT di Dubai al JIS FALL di Miami, dal JWS di Abu Dhabi a Vicenzaoro. La strategia adottata prosegue anche nel 2023 con la presenza all’IJT di Tokyo che si tiene dall’11 al 14 gennaio e che da 34 anni è la più importante fiera del Sol Levante che accoglie decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo. Il valore di questa scelta è spiegato dai fondatori Maurizio Martone e Roberta Bardon: “Dal Middle East agli Stati Uniti, dal Canada all’Europa, poter raccontare la nostra storia, dimostrare la nostra expertise e soprattutto far vedere le nostre creazioni ci sta premiando in termini di fatturato e di visibilità”. La Maison, che ha sede a Valenza nel jewellery district piemontese famoso in tutta Italia, piace per l’esclusività dei prodotti, per l’innovazione, per la qualità manufatturiera e perché rappresenta l’essenza purissima del made in Italy. Qualità che, unite all’eccellenza artigiana che lo caratterizza dal 1995, ha permesso a Il Diamante di essere selezionato come partner produttivo dai più famosi brand italiani e mondiali della gioielleria.

    Amanti delle sfide, dal 2020 i fondatori hanno creato un proprio marchio che si compone di 20 linee di alta gioielleria: da quelle che rivisitano i grandi classici alle più innovative, da Iris che ha per protagonisti diamanti colorati e certificati a Eden con le sue finissime squame riprodotte a mano direttamente dall’oro, senza dimenticare il 4D e la personalizzazione, due brevetti esclusivi. Fil rouge di ogni collezione è il connubio tra la creatività e l’utilizzo di attrezzature tecnico-strumentali all’avanguardia che garantiscono alti standard qualitativi, estetici e artigianali. Caratteristiche che hanno conquistato una clientela che vuole gioielli unici e inimitabili composta anche da celeb internazionali come il Premio Oscar Mira Sorvino e dall’artista italiana Rossella Brescia che ha scelto di essere testimonial de Il Diamante.

    Da sempre l’azienda è attenta ai fattori di sostenibilità interna ed esterna che si traducono in etica professionale, sociale e ambientale e condivide l’obiettivo RJC (Responsible Jewellery Council) di una filiera internazionalmente responsabile che promuove la fiducia nei confronti dell’industria globale della gioielleria attraverso l’adozione del Codice di Procedura RJC per l’applicazione di  pratiche sostenibili in tutta la filiera dell’oro e dei diamanti: dall’estrazione alla vendita al dettaglio.

    Il Diamante non è giovane “soltanto” perché nato nel 2020, ma anche perché investe nei giovani. Roberta Bardon, CEO poliedrica ed eclettica, e Maurizio Martone primo insegnante di microincassatura in Italia e tra i primi artigiani orafi ad utilizzare il microscopio in oreficeria e gioielleria, guidano un team composto sia da nuove professionalità sia da Maestri Artigiani di lunga expertise. Il brand, che ha un e-commerce all’avanguardia che permette ai clienti di vivere l’esperienza di una boutique virtuale e che garantisce una politica di pricing estremamente competitiva, si sta infine strutturando per diventare un’azienda eco-sostenibile grazie ad uno stabilimento produttivo di ultima generazione a basso impatto ambientale e ad elevato livello tecnologico affiancato da un moderno showroom capace di accogliere la clientela italiana e internazionale.

     

    www.ildiamantegioielli.com