Successo per la Charity Dinner di AISM allo Sheraton Milan San Siro

La Charity Dinner di AISM dedicata alla raccolta fondi per la lotta alla sclerosi multipla, tenutasi al Sheraton Milan San Siro, si è conclusa con un successo travolgente. L’evento ha visto la partecipazione di numerosi ospiti, emozionanti performance musicali e momenti informativi sulla sclerosi multipla.

Grazie alla generosità degli ospiti e a una ricca lotteria sono stati raccolti 85 mila euro destinati a sostenere progetti di ricerca scientifica e all’assistenza delle persone con sclerosi multipla per migliorare la loro qualità di vita. In particolare i fondi raccolti saranno destinati a sostenere i progetti sulle forme progressive di sclerosi multipla, le forme più gravi di malattia che peggiorano nel tempo e per le quali non esistono ancora trattamenti efficaci. Sono 26 mila le persone colpite da questa forma grave di sclerosi multipla nel nostro paese.

I due conduttori DJ Ringo e Gian Maria Gabbiani hanno animato la serata intrattenendo i 270 ospiti attraverso interviste tra cui Gigliola Cinquetti, che ha sorpreso il pubblico salendo sul palco, su invito di DJ Ringo, e intonando con lui alcune note de ‘La Pioggia’, uno dei suoi grandi successi.

Interventi significativi sono giunti anche da parte delle attrici Ester Pantano, con la sua tenace adesione alle lotte per delle persone con sclerosi multipla per il diritto a vivere fino in fondo la propria vita, di Antonella Ferrari, madrina di AISM, che ha raccontato con calore il desiderio che ogni donna con SM, se lo vuole, possa diventare mamma anche adottiva di un bimbo senza essere discriminata a causa della propria condizione e di Sabrina Ganzer, conduttrice radiofonica molto vicina alla causa della SM avendo curato per molti anni il papà con sclerosi multipla.

Brillante l’intervento di Giorgio Mastrota e del giornalista Carmelo Abbate, che attraverso la sua pagina “Le Storie degli Altri” ha portato negli ultimi due anni numerose testimonianze di giovani e donne con sclerosi multipla.

Un parterre di ospiti appassionati, uniti ai numerosi donatori, ai ricercatori, ai rappresentanti delle istituzioni, ai volontari della Sezione AISM di Milano, alle persone con SM presenti nel desiderio di contribuire, ciascuno per la propria parte, a costruire quel mondo libero dalla sclerosi multipla che AISM e le persone con SM cercano con impegno da 55 anni.

La serata, ripresa dal network Bom Channel, che trasmette in tutta Italia sul canale 68 del digitale terrestre, si è conclusa con uno speciale momento musicale di Giovanni Caccamo, cantautore scoperto da Franco Battiato e Caterina Caselli. La presenza di Caccamo ha arricchito l’evento con quattro straordinarie esibizioni: un omaggio a Caterina Caselli con “Nessuno mi può giudicare”, un tributo a Battiato con “La Cura”, e due suoi brani, “Eterno” e “Il Cambiamento”, filo conduttore anche del suo progetto “Manifesto del Cambiamento – Parola ai giovani”, edito da Treccani con la prefazione di Papa Francesco.

La serata ha offerto anche un momento informativo prezioso, con la neurologa Prof.ssa Matilde Inglese e Federica Balzani, Vicepresidente della European MS Platform (EMSP), che hanno condiviso le proprie esperienze attraverso un’intervista doppia. Questo confronto ha fornito un’opportunità unica per comprendere la sclerosi multipla, i progressi nella ricerca e l’esperienza personale di chi convive con la malattia.

La Charity Dinner ha rafforzato il sostegno alla ricerca e all’assistenza per le 137 mila persone colpite da questa grave malattia del sistema nervoso centrale, in particolare giovani, donne e per il 10% bambini, dimostrando che l’impegno di AISM e il supporto della comunità sono fondamentali per affrontare le sfide legate a questa malattia neurologica.

La ricerca scientifica è al centro della nostra missione, e AISM continuerà a lavorare instancabilmente per migliorare la vita delle persone colpite dalla sclerosi multipla. La generosità e la partecipazione della comunità sono essenziali per sostenere questa nobile causa. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito al successo straordinario della Charity Dinner di AISM,” dichiarano Francesco Vacca e Mario Alberto Battaglia, rispettivamente presidente Nazionale di AISM e Presidente di FISM e Vittorio Borgia Presidente della Sezione provinciale di AISM Milano.

Partecipazione e contributi importanti

Negli ultimi cinque anni, AISM con la sua Fondazione FISM ETS, ha destinato oltre 40 milioni di euro per il finanziamento di progetti di ricerca sulla sclerosi multipla. Sono 153 i gruppi di ricerca che nel 2023 hanno in corso 97 progetti di ricerca con un finanziamento FISM di 22 milioni di euro. Si potrebbero finanziare più progetti, basti pensare che solo 1 progetto su 3 ad oggi viene finanziato per mancanza di fondi. L’impegno di AISM e il sostegno della comunità sono fondamentali per affrontare le sfide legate a questa malattia neurologica.

La Charity dinner è stata resa possibile grazie al generoso sostegno di Intesa Sanpaolo, Merck Italia, Alexion – AstraZeneca Rare Disease, AstraZeneca Italia, Biogen, GXO, Novartis Italia e Sandoz S.p.A.