Conservatorio Verdi, inaugurazione Anno Accademico 2022-23 venerdì 25.

61

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2022/2023

Venerdì 25 novembre 2022

Sala Verdi ore 20.00

Interventi istituzionali

– Anna Scavuzzo Vicesindaco Comune di Milano

– Stefano Bolognini Assessore allo Sviluppo Città metropolitana,

Giovani e Comunicazione, Regione Lombardia

– On. Paola Frassinetti Sottosegretaria Ministero dell’Istruzione e del Merito

– Massimiliano Baggio Direttore del Conservatorio

– Raffaello Vignali Presidente del Conservatorio

Concerto

Johannes Brahms

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Milano OSCoM

Pietro Mianiti direttore

Si apre all’insegna delle novità l’Anno Accademico 2022/2023 del Conservatorio di Milano: alla guida dell’Istituto dallo scorso 2 novembre il neoeletto Direttore Massimiliano Baggio, presentato lo scorso 3 novembre il progetto vincitore del Concorso internazionale di Progettazione per il BOSCO DELLA MUSICA, seconda sede del Conservatorio in Città.

Con queste premesse, il Verdi si accinge all’inaugurazione del nuovo Anno Accademico, con il tradizionale concerto di apertura delle attività artistiche e produttive.

La scaletta prevede:

– innanzitutto i discorsi istituzionali, con le rappresentanze della Città, della Regione e dello Stato;

– quindi gli interventi di Direttore, Massimiliano Baggio appunto, e Presidente, Raffaello Vignali;

– infine il consueto appuntamento con la OSCoM, Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Milano, che completa in questa occasione l’integrale delle Sinfonie brahmsiane, non soltanto presentate in pubblico ma anche registrate in produzioni video discografiche, ora scaricabili dal neonato canale Vimeo del Conservatorio.

Per Massimiliano Baggio si tratta della prima inaugurazione di Anno Accademico nel ruolo di Direttore del Conservatorio di Milano: «Certamente un momento di grande emozione, ma anche di assunzione di responsabilità. La serata inaugurale rappresenta per il nostro Istituto un’occasione di condivisione e di partecipazione da parte di tutte le componenti della nostra realtà, docenti, studenti, personale tecnico-amministrativo. Nella convinzione che soltanto in condivisione si possa guidare una realtà importante e impegnativa come è il Conservatorio di Milano, desidero ribadire la necessità di guardare al futuro tutti insieme: dobbiamo mantenere il ruolo centrale che abbiamo acquisito in questi anni in Città, grazie alla Direzione di Cristina Frosini che mi ha preceduto; dobbiamo proseguire il lavoro per la nostra seconda sede, il Bosco della Musica. Tutto ciò mantenendo alto il livello degli studi, delle nostre attività produttive, di cui il concerto di questa sera è prova e testimonianza, e delle nostre attività di ricerca. Progetti ambiziosi, che non potrei portare a compimento da solo. Vorrei che la parola chiave della mia direzione potesse essere per i prossimi tre anni: insieme».

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.