Coronavirus, studio del San Matteo: i guariti ancora positivi al tampone non contagiano.

0
340
PAVIA 30/10/05 POLICLINICO SAN MATTEO DI PAVIA BIMBO DI 4 MESI DECEDUTO A BELGIOIOSO NELLA FOTO IL POLICLINICO SAN MATTEO DI PV DOVE E STATO PORTATO IL BIMBO DI 4 MESI DECEDUTO PH CONSILVIO / EMMEVI PHOTO

La maggior parte delle persone clinicamente guarite dal Covid-19, cioè senza più sintomi, ma ancora positive al tampone, hanno una quantità di virus così bassa e degradata da non poter contagiare. E’ quanto emerge dallo studio del Policlinico San Matteo di Pavia, condotto con l’Istituto Zooprofilattico della Lombardia ed Emilia Romagna, Ospedale civile di Piacenza, Policlinico di Milano e Le Scotte di Siena, presentato oggi presso la Regione Lombardia.

“Ci siamo chiesti cosa significa un tampone positivo se i sintomi sono scomparsi – spiega Fausto Baldanti, responsabile del reparto di Virologia del San Matteo – Molti di questi soggetti hanno poche particelle virali”.

Per verificare se il nuovo coronavirus fosse ancora infettante o meno, i ricercatori hanno messo in coltura i campioni di 280 persone clinicamente guarite, con cariche virali basse, e visto se il virus era integro. “Se il virus è integro infatti, può infettare le cellule – continua – Su 280, abbiamo visto che il segnale di sopravvivenza del virus era meno del 3%. In fase di risoluzione sintomi, il loro virus non è quindi infettante”. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here