La Risonanza di Fabio Bonizzoni alla Borsa di Milano per il Festival dedicato alla Sostenibilità 2019.

0
162

Un One Day Festival dedicato ai temi della sostenibilità riletta e ricercata attraverso forme d’arteA Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana,in concomitanza e in collaborazione con Book City MilanoLa Risonanza di Fabio Bonizzoni per la parte musicale,in partnership con il Forum per la Finanza Sostenibileper il laboratorio per bambini,lo spettacolo “al femminile”e la proiezione cinematografica Ricordate Note Etiche, il Festival che,utilizzando la musica tanto come mezzo di riflessione quanto come emblema divalori che trascendono il presente e si situano piuttosto nel mondo delle idee,intendeva unire musica, etica ed economia?Conil nuovo nome di Sostenibilità ad Arte,Note Etiche si innesta in un palinsesto allargato condiviso da Associazione Hendel, la struttura operativa che sta dietro a La Risonanza di Fabio Bonizzoni, e Forum per la Finanza Sostenibile, e propone al pubblico milanese la terza edizione di un One Day Festival dedicato ai temi della sostenibilità riletta e ricercata attraverso forme d’arte, quest’anno organizzato per sabato 16novembre presso Palazzo Mezzanotte – Sede di Borsa Italiana in concomitanza e collaborazione con BookCity.  Dal punto di vista dei soli contenuti musicali, in apertura di giornata si terrà la seconda esibizione milanese dell’Orchestra giovanile La Primavera de La Risonanza, di cui FabioBonizzoni è tutor insieme a John Holloway. In programma i Sei concerti dell’Estro armonico di Antonio Vivaldi non eseguiti nel 2018 a completamento di un percorso biennale. Alleore 20.00 Fabio Bonizzoni condividerà invece il palcoscenico del parterre di Borsa Italiana con un mezzosoprano e una pianista, nell’ambito di un programmabifronte: a una prima parte dedicata al Barocco per cembalo e voce terrà dietro una seconda parte perpianoforte e voce dedicata a pagine romantiche di raro ascolto. La natura dell’intera manifestazione e le motivazioni che stanno alla sua origine nelle parole del Direttore artistico e musicale de La Risonanza, Fabio Bonizzoni: «L’idea originaria, quella che diede vita al Festival Note Etiche nel 2014, era quella dimostrare che, seppure distanti, i due mondi dell’etica e della finanza potevano essere collegati da un ponte ideale, potevano dialogare. Anzi: volevamo mostrare che questo ponte, anche se poco frequentato, esisteva,e che noi tutti avremmo potuto percorrerlo nella nostra vita.A cinque anni da allora vi presentiamo oggi un festival cheè un intreccio di dialoghi, di ponti metaforici, e che vorremmo ci spingesse ad abbattere qualche barriera: quella che divide i pubblici delle varie arti per esempio – musica, danza, arte figurativa, cinema -, quella che divide i melomani dell’arte antica da quelli che apprezzano solo la contemporanea,quella, ancor di più, che divide a volte le generazioni. Mai come nelle ultime due edizioni del Festival abbiamo affrontato il tema del dialogo tra le generazioni. Quest’anno in particolare iniziamo la nostra giornata di Festival nel primo pomeriggio con un concerto di un gruppo giovanile che si presenta al pubblico dopo una settimana di lavoro svolta, per il secondo anno, sotto la guida di John Holloway, vero veterano del violino barocco, e diFabio Bonizzoni. Proseguiamo con un laboratorio che si rivolge espressamente ai bambini, dedicato al tema del riciclo; in parallelo uno spettacolo d’informazione dedicato agli adulti, dedicato al ruolo della donna nella vita, nella società e nel mondo del lavoro. E poi un film che ancora una volta ci immette nel mondo delle attività produttive, con particolare riguardo per il funzionamento di due diverse filiere, quelle della lavorazione della soia edella carne di maiale. La proiezione farà da cornice al concerto organizzato da La Risonanza di Fabio Bonizzoni, che mette in scena un clavicembalo e un pianoforte, due tastiere che sono espressione di diversi periodi della storia della musica: a unire il percorso musicale tra i due strumenti la voce di un mezzosoprano, ideale legame tra “mondi lontani”».

IL PROGRAMMA

ore 15.00

LA PRIMAVERA DE LA RISONANZA – L’ESTRO ARMONICO II

Concerto

Orchestra giovanile “La Primavera de La Risonanza”

Protagonista del concerto la musica di Antonio Vivaldi. In programma uno dei capolavori assoluti del compositore veneziano.

A. Vivaldi
(1678-1741)

Concerto n. 7 in fa maggiore RV 567 per quattro violini, violoncello e orchestra

Concerto n. 8 in la minore RV 522 per due violini e orchestra

Concerto n. 9 in re maggiore RV 230 per violino e orchestra

Concerto n. 10 in si minore RV 580 per quattro violini, violoncello e orchestra

Concerto n. 11 in re minore RV 565 per due violini, violoncello e orchestra

Concerto n. 12 in mi maggiore RV 265 per violino e orchestra

LA PRIMAVERA DE LA RISONANZA

John Holloway tutor orchestrale

Fabio Bonizzoni tutor orchestrale

ore 16.15-17.45

RECUPERINO

Laboratorio per bambini e ragazzi (6-13 anni) a cura del Museo del Risparmio di Torino

Attraverso l’esperienza pratica del riciclo, i ragazzi partecipanti saranno guidati dal tutor in un’ampia riflessione sull’utilizzo consapevole delle risorse e sull’economia circolare.

LIBERTÀ
INVISIBILE

SVILUPPO
ECONOMICO E GENERE: L’IMPRESA DI ESSERE DONNA!

A cura
di Global Thinking Foundation

Spettacolo d’informazione per adulti

Uno spettacolo al femminile scritto, interpretato e diretto da un uomo, Luca Vullo, che interagendo con il pubblico si interroga sull’importanza della donna nella vita, sulla sua centralità nell’ecosistema e nella società. Un elogio al genere femminile che porterà il protagonista a fare una profonda autoanalisi sul suo reale comportamento con le donne riconoscendone un ruolo centrale per uno sviluppoegualitario e socialmente sostenibile.

ore 20.00

MONDI LONTANI

Concerto. Prima parte

H. Purcell (1659-1695), Lord, what is man

C. Monteverdi
(1567-1643), Lamento d’Arianna

B. Strozzi
(1619-1677), Core che reprime
alla lingua di manifestare il nome della sua cara dalla cantata Ardo in tacito foco op. 3

G. Legrenzi
(1626-1690), Il Ballo del Gran
Duca op. 16, Corrente
Nona

Con:

Taylor Beth mezzosoprano, Fabio Bonizzoni clavicembalo

SOYALISM

Documentario e
dibattito

Regia: Stefano Liberti ed Enrico Parenti

Produzione: Elliot Film

Dibattito con la partecipazione di uno dei produttori del documentario: Andrea RicciardiUn viaggio lungo la filiera della soia e della carne di maiale, due modelli controversi per gliimpatti negativi sugli ecosistemi e sui piccoli produttori.

MONDI LONTANI

Concerto. Seconda parte

A. Mahler
(1879-1964), 5 Lieder

H. Berlioz
(1803-1869), La Captive

H. Harty (1879-1941), The Sea Wrack and My Lagan Love

E.W. Korngold (1897-1957), Three Songs op. 22

Con:

Taylor Beth mezzosoprano, Marcia Hadjimarkos pianoforte

_______________________________

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, con prenotazione consigliata ai contatti riportati di seguito:

larisonanza.palazzina@gmail.com; 373 7004456

per il concerto delle 15.00 e il  concerto-spettacolo delle 20.00

info@finanzasostenibile.it; 02 30516028 per il laboratorio per bambini, lo spettacolo “al femminile” e la proiezione cinematografica

Ingresso prenotati: entro 15 minuti prima dell’inizio di ogni appuntamento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here