Con la direzione di Zubin Mehta ed i costumi di Dolce & Gabbana La Traviata di Verdi fa rialzare il sipario alla Scala martedì 15.

0
281
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Con ‘La Traviata’ di Verdi da martedì 15 settembre torna l’opera alla Scala, anche se in forma di concerto. Direttore Zubin Mehta, debuttante con quest’opera nella sala del Piermarini, all’età di 84 anni; compagnia di canto che punta su Marina Rebeka nella parte di Violetta, Atalla Ayan in quella di Alfredo e Leo Nucci nelle vesti di papà Germont.

Un cast che, nello spettacolo storico di Liliana Cavani, la Scala avrebbe dovuto portare in tournée in Giappone e “prima ancora in India – sottolinea l’indiano Mehta, che ha recentemente sconfitto un tumore del rene – prima che il Covid sconvolgesse ogni programma”.

Così la tournée è stata cancellata e ‘La Traviata’ ha ora il compito di riaprire gli spettacoli d’opera alla Scala, anche se in forma di concerto. Ma non quella forma solita con i cantanti che aspettano seduti il loro turno e si alzano davanti al leggio per cantare la propria aria: alla Scala hanno coperto lo spazio della tradizionale buca dell’orchestra e su quel proscenio avanzato i cantanti, anche col supporto di qualche arredo, avranno modo di accennare i più significativi movimenti scenici.

“Quelli essenziali – spiega il sovrintendente Dominique Meyer – per far comprendere meglio la vicenda allo spettatore, ma senza arrivare alle effusioni più intime fra i protagonisti: Alfredo nel terzo atto abbraccerà Violetta sul letto di morte ma senza arrivare a baciarla”. (ANSA).

Dolce&Gabbana firmano gli abiti di Violetta e di Flora per la prima ‘Traviata’ di Zubin Mehta alla Scala, con cui il Piermarini riprende l’attività operistica dopo lo stop per il Covid.

Il capolavoro di Verdi verrà proposto in forma di concerto con le voci di Marina Rebeka, Atalla Ayan e Leo Nucci. Marina Rebeka, tra le voci di soprano più richieste dai teatri di tutto il modo, ha cantato la parte di Violetta tra l’altro alla Wiener Staatsoper, al Metropolitan di New York e all’Opéra di Parigi prima di interpretarla alla Scala, dove aveva debuttato nel 2009 come Contessa di Folleville nel Viaggio a Reims. Tra i prossimi impegni spicca la parte di Desdemona nell’Otello diretto da Zubin Mehta all’Opera di Firenze.

Gli abiti di Marina Rebeka, interprete di Violetta, e di Chiara Isotton, interprete di Flora, sono stati appositamente creati da Dolce&Gabbana, che dal 2015 sono Fondatori Sostenitori del Teatro. (ANSA).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here