La via europea per le batterie – ACC – joint venture tra Stellantis, TotalEnergies/Saft e Mercedes-Benz.

214

Comau è stata selezionata da Automotive Cells Company (ACC), una joint venture tra Stellantis, TotalEnergies/Saft e Mercedes-Benz, per progettare e sviluppare una linea di produzione di moduli batteria altamente integrata per la sua futura Gigafactory a Billy-Bercalu Douvrain, nel nord della Francia. Con una capacità prevista pronta a crescere fino a 40 GWh, ACC è destinata a diventare un leader europeo per una mobilità più pulita ed efficiente per tutti. Secondo i termini dell’accordo, Comau fornirà ad ACC le conoscenze e le attrezzature necessarie per automatizzare la produzione delle batterie per veicoli elettrici di nuova generazione. Grazie alla flessibilità intrinseca per gestire moduli a 8 e a 16 celle, le linee progettate da Comau consentiranno ad ACC di produrre fino a 8 Gigawattora (GWh) all’anno entro la fine del 2024. Inoltre, la soluzione completa sfrutta la vasta rete europea di Comau, garantendo così l’approvvigionamento locale di tecnologia, attrezzature e componenti ausiliari per le 5 linee di produzione, 3 delle quali producono entrambi i modelli, mentre 2 sono linee MEB specifiche per i moduli a 8 celle. 

Uno degli elementi unici del progetto era il requisito di impiegare una forza di impilamento di 300-500 decanewton per produrre i due diversi formati di moduli rispetto alla media del settore di circa 100 decanewton. Per far fronte a questa sfida, gli ingegneri di Comau e ACC hanno collaborato per personalizzare il processo al fine di garantire la geometria del prodotto e le caratteristiche della batteria previste. Questo approccio di sviluppo congiunto (simultaneous engineering) ha anche permesso a Comau di eliminare una delle linee originariamente progettate, migliorando le dinamiche di processo e aiutando ACC ad ottimizzare i suoi investimenti CAPEX.


Il progetto, che evidenzia i continui investimenti di Comau nel settore dell’elettrificazione, sfrutta anche gli oltre 45 anni di esperienza dell’azienda nelle tecnologie di automazione e digitalizzazione. Comau ha fornito ad ACC la tecnologia e il know-how necessari per automatizzare l’intero processo di produzione end-to-end, che include la preparazione e il collaudo delle celle prismatiche, l’impilamento, la saldatura e l’assemblaggio finale, fino al collaudo di fine linea. La configurazione completa, che integra un mix di prodotti proprietari e non di Comau, presenta l’innovativo processo di impilamento di Comau oltre alle sue tecnologie di saldatura, imballaggio e collaudo elettrico.

Come primo passo nel progetto multifase, il team ingegneristico congiunto implementerà e ottimizzerà la linea pilota presso lo stabilimento ACC di Nersac, in Francia, prima di lanciare la linea di produzione su larga scala presso la Gigafactory dell’azienda a Billy-Bercalu Douvrain. Con un tasso di produzione stimato di 53 JPH (unità all’ora), la soluzione progettata da Comau soddisfa gli obiettivi di produzione a breve termine del cliente, offrendo al contempo la possibilità di espansione futura secondo necessità.

“L’emergere di un settore europeo delle attrezzature è un fattore chiave per il successo di ACC, la cui ambizione è quella di essere un leader europeo nelle celle e nei moduli per batterie automobilistiche. In Europa non possiamo dipendere esclusivamente da fonti solo asiatiche. Dobbiamo facilitare la creazione di un intero ecosistema di batterie, che copra l’intera catena del valore. In questa prospettiva, per ACC è molto importante poter contare su Comau. Nel corso di tutto il progetto, il team di ingegneri di Comau ha dimostrato il suo impegno per il nostro successo, migliorando sia la progettazione dei nostri processi che l’ottimizzazione continua delle attrezzature brevettate e non,” ha dichiarato Jean-Baptiste Pernot, COO di ACC.

“Grazie alla forte collaborazione e competenza del nostro team ingegneristico congiunto, il ruolo di Comau quale partner di sviluppo sta aiutando ACC ad affermarsi come azienda leader nel settore della tecnologia per batterie ad alte prestazioni”, ha affermato Pietro Gorlier, CEO di Comau. “Insieme abbiamo completato con successo la prima fase del programma di batterie di ACC e non vediamo l’ora di migliorare le loro linee di produzione su larga scala nei prossimi mesi.” 

 

CHI È COMAU 

Comau, società parte di Stellantis, è leader mondiale nello sviluppo di sistemi e prodotti avanzati per l’automazione industriale. La sua offerta include tecnologie e sistemi per la produzione di veicoli elettrici, ibridi e tradizionali, robot industriali, soluzioni di robotica indossabile e collaborativa, strumenti per la logistica a guida autonoma, centri di lavorazione meccanica dedicati, servizi digitali interconnessi e sistemi in grado di trasmettere, elaborare e analizzare dati macchina e di processo. Con oltre 45 anni di esperienza sul campo e una forte presenza nei maggiori Paesi industrializzati, Comau aiuta le aziende costruttrici, di tutte le dimensioni e di qualunque settore, a migliorare qualità e produttività, riducendo time-to-market e costi complessivi. La sua offerta si estende al project management e alla consulenza, nonché ai servizi di manutenzione e training, per una vasta gamma di segmenti industriali. Comau ha il suo centro direzionale a Torino e opera attraverso una rete internazionale di 6 centri di innovazione, 5 digital hub, 9 stabilimenti di produzione, in cui lavorano 4.000 persone, presenti in 13 Paesi. Una rete globale di distributori e partner consente di rispondere velocemente alle esigenze dei clienti, ovunque si trovino nel mondo. Attraverso le attività di formazione curate dalla sua Academy, Comau si impegna inoltre a sviluppare le conoscenze tecniche e manageriali necessarie alle aziende per affrontare le sfide e le opportunità dell’Industria 4.0 

www.comau.com

CHI È ACC 

ACC è il risultato di un’iniziativa avviata da Stellantis e TotalEnergies, insieme alla sua affiliata Saft, a cui si è unita Mercedes-Benz, fortemente sostenuta da Francia, Germania e Unione Europea. La sua crescita aiuterà l’Europa ad affrontare le sfide della mobilità della transizione energetica e assicurerà la fornitura di questo componente chiave per l’industria automobilistica.