Triennale Estate, gli appuntamenti della prossima settimana.

58
ghirri 043 001 GHI

GLI APPUNTAMENTI DI TRIENNALE ESTATE

20 – 26 giugno

21 giugno

18.30 Sconosciuto / Sconosciuti | La Land Art e la luna
Proseguono gli incontri di introduzione alla 23ª Esposizione Internazionale di Triennale Milano Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries che affrontano i temi dello sconosciuto e dell’ignoto. Per il terzo appuntamento, Riccardo Venturi, storico e critico d’arte, terrà una lecture sul tema La Land Art e la luna. Lo sviluppo della Land art o della Earth Art è praticamente contemporaneo all’allunaggio, in cui la Terra diventa un globo. Una concomitanza passata spesso inosservata, preziosa tuttavia se pensiamo alla risposta inattesa e poco entusiasta che alcuni artisti, tra i quali Robert Smithson, hanno manifestato. Che la Land art, ancorata al suolo, abbia resistito a qualsiasi slancio cosmico? Introducono l’incontro Damiano Gullì, curatore arte contemporanea e Public Program di Triennale Milano, e Alessandro Rongo, Marketing Director Italy & Communications Coordinator di Franklin Templeton Investments. L’evento è realizzato con il supporto di Franklin Templeton.

21.30 Concerto di AJ Lambert
Ingresso gratuito con registrazione obbligatoria: triennale.org
La cantante e polistrumentista statunitense AJ Lambert, figlia di Nancy Sinatra, si esibisce nel Giardino di Triennale. Un’artista dirompente, la cui voce può confrontarsi con qualsiasi genere musicale. Nel 2021 AJ Lambert ha pubblicato l’acclamato EP di debutto della sua band post-punk Bloodslide e un album di sue re-immaginazioni di canzoni sia classiche sia più oscure di Manhattan Beach: Swept By Ocean Breezes. Con il suo nuovo album Dirt Soda, in uscita a luglio 2022, AJ Lambert (voce, pedale Taurus, piano e chitarra per il disco) ha preso un’altra svolta audace e ha formato una band con Parker Kindred (Joan As Policewoman), Rhys Hastings (Yves Tumor) alla batteria, Dave Harrington (Darkside) alla chitarra e Kenny Gilmore (Julia Holter) ai synth.

22 giugno

10.00 Triennale Radio Show
Evento online
Proseguono gli appuntamenti radiofonici in collaborazione con Radio Raheem. Host della trasmissione Damiano Gullì, curatore per l’arte contemporanea e Public Program di Triennale Milano, che in questa puntata dialogherà con Lorenza Bravetta, curatrice per fotografia, cinema e new media di Triennale Milano.

18.30 Tonight we are young | Nuova fotografia italiana Premio Giovane Fotografia Italiana Luigi Ghirri
Il primo di tre appuntamenti per fare il punto sulla scena della nuova fotografia italiana. La fotografia è un linguaggio veloce, in continua evoluzione, proiettato per antonomasia nel futuro. Negli ultimi anni, le sue ibridazioni con altre forme di espressione e con i new media si sono moltiplicate, facendone una materia multiforme e complessa e disegnando nuovi scenari. Chi sono i giovani protagonisti di questa trasformazione, quali le opportunità e il ruolo che le istituzioni possono giocare per sostenere la ricerca e la sperimentazione nel campo dell’immagine? Intervengono Ilaria Campioli, Daniele De Luigi, curatori, Leonardo Magrelli e Giulia Vigna (Vaste Programme), Iacopo Pasqui. Introduce l’incontro Lorenza Bravetta, curatrice per fotografia, cinema e new media di Triennale Milano.

19.30 Esplorazioni. Stefania Tansini e Trio Messa/Bonaita/Patria
Un viaggio tra danza e musica

Presso Volvo Studio
Esplorazioni è una rassegna organizzata da Triennale Milano Teatro in collaborazione con Volvo Car Italia. L’iniziativa porta per la prima volta la programmazione performativa di Triennale all’interno di Volvo Studio Milano, spazio di brand che ospita attività finalizzate alla diffusione della cultura in senso lato. I protagonisti del secondo appuntamento della rassegna sono Stefania Tansini e il Trio Messa/Bonaita/Patria. Stefania Tansini, rivelazione della danza italiana, continua il suo percorso di sperimentazione sul corpo, alla ricerca di una forma di espressione pura e di un contatto profondo con l’altro. In questa performance l’altro è rappresentato dal trio – tutto al femminile – composto dalle musiciste Valentina Messa, Francesca Bonaita e Camilla Patria, tra le interpreti più promettenti della musica classica italiana.

23 giugno

10.00 Progetto laboratoriale | Dance Well Ricerca e movimento per il Parkinson
Su iscrizione, per maggiori informazioni: triennale.org
Triennale Milano presenta Dance Well: un’iniziativa per promuovere la pratica della danza contemporanea in spazi museali e contesti artistici che si rivolge principalmente ma non esclusivamente a persone che vivono con il Parkinson. Le classi si tengono tutti i giovedì mattina fino alla fine dell’anno. La partecipazione è aperta a tutti.

19.30 DJ set di Paula Ferri Carazo, aka dreaminthegarden
Tutte le settimane in programma speciali dj set nel Giardino di Triennale durante l’orario dell’aperitivo. Protagonista di questo appuntamento è Paula Ferri Carazo, aka dreaminthegarden, cresciuta tra Madrid e Milano, ha coltivato sin da piccola una forte passione per la musica elettronica e le percussioni. Assidua frequentatrice della scena underground milanese e londinese, ha orientato il suo gusto verso sonorità disco, house, downtempo e broken beat. Negli ultimi anni si è avvicinata alla produzione ambient attraverso lo studio comparativo delle diverse scene europee. Lavora come sound designer e sound recordist per progetti legati alle arti visive, al design e alla moda.

24 giugno

19.30 Scampagnate #02 | Fuori Porta
La città, da sempre centro per la produzione di idee innovative e di sviluppo, non sembra più essere in grado di accogliere le risorse progettuali dell’architettura, è piuttosto in luoghi più marginali – in campagna o in piccoli centri di provincia – che sembra trovare oggi maggiore spazio la costruzione di nuovi significati. Il racconto di progetti – un cluster di case edifici in legno e paglia sul Lago di Garda progettate da Studio Albori; un’azienda agricola e residenza per artisti in Maremma, opera prima dal giovane collettivo Captcha; il minuto lavoro di rigenerazione del borgo di Belmonte Calabro attuato da Orizzontale e La Rivoluzione delle Seppie – è il punto di partenza per una discussione su questo tema. Intervengono Margherita Marri e Jacopo Rosa (Captcha), Rita Elvira Adamo (La rivoluzione delle Seppie) e Giacomo Borella (Studio Albori). L’incontro è moderato da Nina Bassoli, curatrice per architettura, rigenerazione urbana e città di Triennale Milano.

25 giugno

19.30 Le Cannibale in Triennale
Not Waving A/V, Alexander Robotnick, Tamati 

Concerto a pagamento, per maggiori informazioni: triennale.org
Triennale Milano e Le Cannibale presentano una serie di cinque appuntamenti mensili di musica elettronica, valorizzati inoltre da Godly Entropy: una serie di interventi di intelligenza artificiale su materiale visivo a cura del duo Umut_Alberto. I protagonisti di questo evento sono gli artisti Not Waving A/V, Alexander Robotnick e Tamati.

26 giugno

19.30 Pinocchio rock: il ragazzo di legno
Presso Circolo di Porta Romana 
Ingresso con donazione al Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus (minimo 15 euro); gratuito fino ai 14 anni
Chi ha detto che Pinocchio, il burattino, alla fine della storia voglia diventare un ragazzo vero? E se volesse piuttosto scegliere lui cosa diventare e se diventare qualcosa? Il Circolo di Porta Romana torna in scena dopo due anni con una versione inedita e sbarazzina della celebre favola di Collodi, dove un intraprendente Pinocchio viene spedito da Geppetto a studiare in una rinomata scuola privata per essere trasformato in un ragazzo perfetto. Saprà Pinocchio rispondere alle aspettative del padre o preferirà reinventarsi a modo suo? Pinocchio Rock: il ragazzo di legno è una favola moderna che promette divertimento e spunti di riflessione tra donne-pescecani, grilli samurai e cattive compagnie, che accompagneranno il nostro eroe in un avventuroso e del tutto imprevedibile percorso di crescita.

Tutti gli appuntamenti (salvo diversamente specificato) sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.