Omaggio a Giovanni Gastel da martedì 20 a martedì 4 in via della Spiga.

77

Dal 20 settembre al 4 ottobre, nella centralissima via della Spiga a Milano, saranno esposte trentadue opere selezionate della serie Flowers di Giovanni Gastel, il grande fotografo che, con i suoi scatti, ha contribuito a consacrare la città meneghina “capitale della moda”, elevandone la vocazione internazionale.

Ed è proprio per celebrare il sodalizio artistico durato oltre quarant’anni tra il Maestro e la sua Milano che la Mostra Open Air “Flowers” verrà allestita in una delle vie più prestigiose e rappresentative del Fashion District, in cui Gastel lavorava spesso.

L’iniziativa è realizzata con il supporto di Hines, società globale di investimento, sviluppo e gestione immobiliare impegnata nello sviluppo di progetti di rigenerazione urbana, tra cui la recente riqualificazione di Palazzo Pertusati, ora hub creativo “Spiga 26”, nuova location con una connotazione di luogo di cultura e interscambio tra spazi, persone e bellezza in uno dei lati del quadrilatero della moda più apprezzati al mondo.

 

Il percorso espositivo “a cielo aperto” si aprirà sui due ingressi di via della Spiga, uno in via Manzoni e l’altro in corso Venezia, snodandosi lungo le storiche boutique, le celebri gioiellerie, e le gallerie d’arte che si incontrano passeggiando.

 

La mostra vuole essere un omaggio del Comune di Milano e di Hines ad uno dei suoi più grandi artisti, rendendo accessibili a tutti alcuni dei suoi lavori inediti, capaci di trasmettere messaggi etici attualissimi: le stampe di questa serie (montate su espositori mono facciali) ritraggono volti di donne dalla bellezza eterea che sembrano sbocciare come fiori, suggellando una relazione di armonia e complicità con l’ambiente esterno.

 

“Come Hines siamo impegnati al rinnovamento di luoghi iconici di Milano e orgogliosi di celebrare le idee e il talento di Giovanni Gastel, maestro che ha contribuito con la sua arte a valorizzare la cultura e la creatività del nostro Paese su scala internazionale – ha affermato Mario Abbadessa, senior managing director & country head di Hines Italy. “Da oltre un anno stiamo collaborando con il Comune di Milano e le istituzioni locali nella realizzazione di diverse iniziative che, partendo da via della Spiga, hanno promosso idee e aspirazioni nell’ottica dello sviluppo di un nuovo modello di crescita urbana inclusivo e esperienziale”.

 

Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano, ha aggiunto: “Offrire a tutti e a tutte la bellezza e la poesia di questi scatti in un percorso open air interpreta bene quel senso di partecipazione e impegno di apertura alla città che noi, come Amministrazione comunale, chiediamo fortemente a tutti gli organizzatori dei grandi eventi che si svolgono a Milano. Questa mostra sarà un’occasione straordinaria per ammirare le opere di un artista che ha contribuito, con uno sguardo precursore sui tempi, a raccontare la vocazione culturale e internazionale di questa città. Un legame testimoniato anche dall’intitolazione a Giovanni Gastel del nuovo liceo artistico di via Amoretti: iniziativa che ci ha trovati pienamente d’accordo ricevendo, proprio pochi mesi fa, il parere favorevole di tutta la Giunta”.

 

Flowers è una serie sviluppata negli anni dove si ritrovano i valori che hanno sempre ispirato la fotografia di Giovanni Gastel. Un percorso che inizia nel 2016, con l’obiettivo di evocare la femminilità, l’armonia, la forza e la rinascita attraverso immagini di donne eteree. Questo impegno di unire la sensualità abbinandola alla natura, è stato portato avanti dal Maestro fino all’anno 2020.

 

“Attraverso questa selezione di immagini, dedicata alla bellezza naturale dei fiori, ho cercato di raccogliere e restituire lo stile personalissimo di Giovanni Gastel” afferma Denis Curti, curatore della mostra. “Uomo colto e raffinato, è riuscito, lungo tutto il suo percorso artistico, a creare immagini contemporanee, senza tempo. Qui, la natura è narrata attraverso un sentimento sensuale, eterno e senza confini. Flowers rappresenta una sintesi del suo senso estetico. Una dichiarazione sincera verso valori etici e di consapevolezza”, conclude Curti.

 

Lo stesso Carlo Capasa, Presidente Camera Nazionale della Moda Italiana, ha commentato: “Siamo felici che, come per l’edizione di gennaio, anche questa Fashion Week veda il grande fotografo Giovanni Gastel come protagonista nella città che amava e che ha contribuito a rendere memorabile per l’immaginario collettivo della moda, ma non solo. Con questa mostra, che risulta un dono per la città di Milano, proprio per la sua natura open-air, continuiamo a celebrare un uomo, un fotografo, e per me un amico, straordinario”.

 

Un invito a volgere lo sguardo verso nuovi traguardi percorribili nel rispetto dei principi che regolano la sostenibilità ambientale, promuovendo percorsi culturali ed artistici in grado di creare valore sociale.

 

La mostra “Flowers” rientra nel piano più ampio avviato da Hines da luglio 2021 per promuovere lo sviluppo e il rilancio di via della Spiga, cardine centrale nel crocevia della creatività milanese, tra moda, design e lifestyle. Partendo da Semina L’Infiorata di via della Spiga, Hines ha iniziato a seminare nuove idee e coltivare progetti con la collaborazione di artisti e personaggi che con Milano hanno uno stretto legame. Primo tra tutti, ha ospitato in Spiga 26 l’Audi City Lab con l’installazione “Enlightening The Future” firmata da Marcel Wanders studio, per poi continuare con il docu-film dove l’attrice e modella Greta Ferro ha raccontato le origini della definizione di Quadrilatero, passando per l’arcobaleno luminoso realizzato per San Valentino come celebrazione simbolica dello splendore delle unicità culturali e ideologiche.  In occasione della Milano Design Week 2022, inoltre, ITA Airways ha realizzato l’installazione ‘Tutto il Cielo in una Stanza’, proprio all’interno di Spiga 26 e, infine, lo scorso luglio la via si è riempita nuovamente di colori con la seconda edizione di “SEMINA- l’Infiorata di via della Spiga”.

In linea con il rilancio di Via della Spiga, il 2021 è stato anche un anno significativo per Spiga 26, progetto di rigenerazione urbana di Hines dell’iconico Palazzo Pertusati, nuovo distretto della creatività milanese in grado di attrarre brand internazionali di primario standing, tra cui il nuovo headquarter milanese di 7.000 metri quadrati del gruppo mondiale del settore del lusso Kering e i flagship store di Moschino, Sergio Rossi, Drumhor e Borsalino.

 

L’intero immobile di via della Spiga 26, in cui Hines ha investito in joint venture con uno dei principali fondi pensione olandesi nel 2019, attraverso un fondo immobiliare gestito da Savills Investment Management SGR S.p.A., è stato oggetto di un profondo intervento di ristrutturazione, sulla base di un progetto curato da Scandurra Studio Architettura e SCE Project, orientato alla valorizzazione dell’asset in termini di sviluppo di spazi interni e ottimizzazione delle destinazioni d’uso, sia lato uffici sia lato retail.