Il Museo delle pompe di benzina a Tradate.

0
83

Il Museo Fisogni – Via Giacomo Bianchi 23, Tradate (VA) – con una superficie espositiva interna di 600mq e un cortile interno di 500mq, immersa in un giardino secolare, è stato fondato nel 1966 da Guido Fisogni, imprenditore del varesotto: propone ai propri visitatori oggetti unici raccolti e restaurati fedelmente, che rappresentano la storia delle stazioni di servizio dal 1892 al 1990.

Il presidente di Amici di Milano e di Assoedilizia Achille Colombo Clerici, in occasione di una visita privata con la consorte signora Giovanna, ha espresso il proprio apprezzamento per una iniziativa, frutto di vera passione, che recupera e conferisce dignità al vintage industriale.

Entrando nel Museo, la sensazione è quella di aver fatto un viaggio nel tempo. La sua collezione di 5.000 pezzi inerenti alle stazioni di servizio, tra cui targhe, compressori, oliatori, grafiche pubblicitarie, gadget, giochi e progetti fa rivivere tempi lontani agli appassionati di motori e antiquariato, ma non solo.

La collezione è la più completa al mondo tanto che nel 2001 è stata insignita del certificato Guinness World Records.

Un ensemble che la famiglia Fisogni nel tempo ha messo a disposizione di studenti per ricerche sull’evoluzione tecnologica e del design dei distributori, ma anche di produzioni cinematografiche, televisive e pubblicitarie che hanno utilizzato gli oggetti sui set. Alcuni pezzi sono ben visibili nella fiction RAI “Il Grande Fausto” e nello spot di TIM con Naomi Campbell, solo per citarne alcuni.

Grazie all’importanza della collezione, il Museo Fisogni è parte del network “Triennale di Milano – Triennale Design Museum”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here