Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

FILMMAKER FESTIVAL

Milano 12 / 21 novembre 2021

Arcobaleno Film Center e Cinema Beltrade

 

www.filmmakerfest.com

#FilmmakerFest41

Il buco – visioni espanse: Michelangelo Frammartino presenta materiali inediti del film Premio Speciale della Giuria all’ultima Mostra di Venezia; Fedeli d’amore di Marco Martinelli con Ermanna Montanari; Radu Jude, Mauro Santini, Francesco Ballo Fuori Concorso; Peter Tscherkassky e Diego Marcon in Concorso. Il programma di Filmmaker di sabato 20 novembre.

 

SABATO 20 NOVEMBRE

L’ultimo fine settimana di Filmmaker inaugura con la sezione Teatro Sconfinato e la proiezione in prima assoluta di Fedeli d’amore di Marco Martinelli. Nato dall’omonimo spettacolo teatrale e concentrato sull’immagine e il corpo di Ermanna Montanari (premio Ubu 2018), il film – che lo stesso Martinelli definisce un «polittico in sette quadri “attorno” a Dante Alighieri e al nostro presente» – celebra l’anno dantesco con una rilettura profondamente attuale della vita del grande poeta; il suo peregrinare da esiliato, il tradimento della città, gli scontri tra le fazioni ci parlano della natura della politica, delle storture dell’Italia, delle debolezze umane.

Marco Martinelli sarà presente in sala.

 

Si concludono le proiezioni del Concorso Internazionale con Train Again, film breve realizzato dal maestro dell’avanguardia austriaca Peter Tscherkassky e The Parents’ Room di Diego Marcon, regista e artista visivo, presente con le sue opere in gallerie d’arte e musei quali la Witechapel Gallery di Londra, il Museo Madre di Napoli, il Maxxi di Roma, la Triennale e la Fondazione Prada di Milano.

Train Again è un omaggio a Kurt Kren in forma di esplosivo disaster movie d’avanguardia. Partendo da fotogrammi di pellicola 35mm Tscherkassky opera tagli, inserti, sovraimpressioni e trasporta lo spettatore nella danza metallica di un treno in corsa.

Presentato alla Quinzaine des réalisateurs del Festival di Cannes 2021, The Parents’ Room si apre su un quadro di famiglia: un uomo, i suoi due figli, la loro madre, il suono di una canzonetta che rivela un pericolo incombente. Tra musical, horror, commedia slapstick, animazione, Marcon prosegue la sua ricerca cinematografica sui lati oscuri della psiche umana.

Diego Marcon sarà presente in sala.

 

Fuori Concorso presenta tre programmi dedicati a Radu Jude, Mauro Santini e Francesco Ballo.

Di Radu Jude, Orso d’oro all’ultima Berlinale e tra le voci più originali del nuovo cinema europeo, Filmmaker propone due opere brevi, Caricaturana e Plastic Semiotic. Nel primo lavoro le litografie del pittore Honoré Daumier si alternano sullo schermo mentre Jude si diverte nel riprendere un progetto di Eisenstein mai realizzato. In Plastic Semiotic le tappe che costituiscono la storia individuale e quella collettiva vengono ricostruite in miniatura tramite l’utilizzo di giocattoli: bambole, bambolotti, modellini i cui sorrisi diventano inquietanti nella volontà di rassicurare i bambini e fornire loro ruoli preconfezionati.

Dopo la serie di film Le passeggiate, Mauro Santini torna al festival con Il canto della terra: un’unica inquadratura ripetuta che cerca di cogliere sempre più da vicino il mistero della montagna come confine da oltrepassare e porta d’ingresso verso l’ignoto.

In ultimo, un ciclo di esperimenti video di Francesco Ballo: tra immagini vecchie e nuove e formati di ripresa differenti scorrono gli esercizi sulla sparizione (Riverberi di freddo), le capacità primitive del segno (Selva), una domanda sul passato e l’identità (Accostare), una rapsodia di linee di confine (“Nuovo” Ortogonali) fino al cielo all’imbrunire dell’ultimo frammento (Raccolta 14).

Mauro Santini e Francesco Ballo saranno presenti in sala.

 

Chiude la serata Michelangelo Frammartino con Il buco – Visioni espanse. Cosa c’è dietro le quinte di uno dei film più sorprendenti della stagione? Oltre il mistero delle profondità rivelate dagli speleologi nella spedizione del 1961 sul Pollino, i cieli della Lucania e il volto di un anziano pastore, ci sono altre piste che raccontano di rischi e di scommesse, di un set non convenzionale e soprattutto di un cinema che ama le sfide, anche le più impossibili, quale quella di “filmare il buio”. Insieme al film Michelangelo Frammartino, accompagnato da Luca Mosso, presenta materiali inediti, riprese dei sopralluoghi, tagli di montaggio e fuoricampo alla scoperta dei segreti del lungometraggio Premio Speciale della Giuria all’ultima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

 

FILMMAKER è realizzato con il contributo di MIC e Comune di Milano e la collaborazione di Forum Austriaco di Cultura, Goethe-Institut Mailand, Lucky Red, Naba.

Filmmaker è socio fondatore del Milano Film Network.

 

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

Abbonamento Intero 25€ – Ridotto 20€ – Sostenitori 50€

Biglietto singolo 7,50€

 

INFORMAZIONI

Associazione Filmmaker

Tel. 02 3313411 – segreteria@filmmakerfest.org

Web: filmmakerfest.com

Facebook: FILMMAKERFESTIVAL

Twitter: filmmaker_fest

Instagram: @filmmakerfest

Partecipa alla conversazione: #FilmmakerFest40

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni