Bergamo-Brescia Capitale Italiana della Cultura, l’inaugurazione con Mattarella e Sangiuliano.

82
Brescia - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di inaugurazione di Bergamo Brescia capitale italiana della cultura, oggi 20 gennaio 2023. (Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Una standing ovation di tutto il pubblico del teatro Grande di Brescia e del teatro Donizetti di Bergamo per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla fine del suo discorso con cui si è conclusa la cerimonia di inaugurazione di Bergamo-Brescia Capitale Italiana della Cultura.

Il Capo dello Stato ha poi lasciato il Teatro Grande di Brescia dove ha partecipato alla cerimonia che avveniva in collegamento con Bergamo.

Mentre lasciava la sala il presidente si è fermato molte volte a stringere le mani dei sindaci che hanno gremito la platea per l’occasione, 205 da tutta la provincia di Brescia. Ad accompagnare l’uscita di Mattarella un lungo applauso”.

“Ci saranno tanti eventi e mostre in questi spazi – ha detto il presidente – a Brescia e Bergamo, così come i teatri, i cinema, gli ambienti della musica e della danza offriranno occasioni di incontro, di riflessione, di gioia, di bellezza.

Riserve di quell’umanesimo che è nel nostro dna, e che abbiamo il compito di arricchire e diffondere, per offrire e consegnare ai giovani un percorso di vita, che loro dovranno autonomamente sviluppare. E’ un segno, non solo per l’Italia ma per l’intera Europa, la scelta di declinare al singolare il titolo di Capitale della cultura”. (ANSA).

Il rilancio “trae origine dalla cultura che da sempre è il forte antidoto alla sofferenza.

Occorre raccogliere le energie dal territorio per garantire crescita e sviluppo” Così il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, in occasione della cerimonia di inaugurazione ufficiale di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 durante la quale plaude alle iniziative che vedono la “prospettiva di rinascita attraverso la scelta nobile della cultura”.

“E’ nostro dovere ripartire dai simboli come lo sono Bergamo e Brescia”, ha aggiunto Sangiuliano, nel suo intervento al teatro Donizetti di Bergamo, plaudendo alla scelta di “sostenere la candidatura delle due città”. “Ci sarà rinascita sociale ed economica e questa è anche la funzione della cultura come ci ricorda la Costituzione” ha sottolineato il ministro. (ANSA).