A Mantova progetto autismo-musei

0
1264
Palazzo Ducale di Mantova, 11 agosto 2014. ANSA/Ufficio Stampa Ministero dei beni e delle attività cultirali e del turismo +++EDITORIAL USE ONLY+++

Si chiamano ‘agende visive’ ma altro non sono che il percorso museale di Palazzo Te e di Palazzo San Sebastiano messo in digitale e da stampare su carta.
Sono, però, fondamentali per consentire ai bambini autistici di partecipare, con i loro compagni di classe durante una gita scolastica, alla visita per ora dei due principali musei comunali di Mantova.
Il nuovo progetto “Autismo-musei senza barriere”, l’unico in tutta la provincia e uno dei pochi già attivi in Lombardia, è stato presentato oggi in Comune a Mantova dai suoi autori: la cooperativa sociale Solco, il Comune di Mantova e i musei civici. Semplice il funzionamento del progetto. L’area didattica dei musei civici di Mantova, nel momento in cui viene a conoscenza della presenza di uno o più bambini autistici in gita scolastica, invia direttamente via mail l’agenda visiva alla scuola, preparata da psicologi e altro personale specializzato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here