80 musei lombardi uniti per far dipingere e avvicinare i più piccoli alle opere d’arte.

304

Dallo scorso 1° aprile, musei e siti culturali di Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta accolgono con appuntamenti speciali i visitatori più affezionati, i possessori dell’Abbonamento Musei. L’Associazione Abbonamento Musei organizza nelle tre regioni due progetti, Disegniamo l’Arte, dedicato al divertimento dei piccoli artisti, e AM Club, le esperienze, avventure, viaggi alla scoperta dei territori culturali delle tre regioni. Attraverso la card Abbonamento Musei, che permette l’ingresso in oltre 440 musei e siti culturali in Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta, l’Associazione apre così una primavera culturale, un ritorno alla vita sociale nei musei, luoghi di costruzione di comunità e di senso attraverso la conoscenza e il patrimonio artistico. Nonostante i due anni complessi per i musei, le aperture a singhiozzo, le regole di distanziamento, gli accessi limitati, il 2021 è stato un anno positivo per Abbonamento Musei con 95 mila nuovi abbonamenti e circa 365 mila ingressi ai musei e siti culturali nelle tre regioni del Nord-Ovest; ad oggi sono oltre 98 mila gli abbonati in Piemonte e oltre 32 mila i possessori della tessera in Lombardia (sia gli abbonati piemontesi che i lombardi accedono ai siti associati della Valle d’Aosta).

 

Questa primavera arricchiamo le nostre proposte per i più piccoli e le esperienze per scoprire il territorio dedicate a chi ha la tessera, potenziando la programmazione: Disegniamo l’arte e AM Club creano occasioni di visita e scoperta, valorizzando la relazione e tra i musei, il patrimonio e il paesaggio. Dai bambini ai senior, gli abbonati hanno sempre un posto in prima fila per lo spettacolo culturale” commenta Simona Ricci, direttrice dell’Associazione Abbonamento Musei.

 

Il weekend del 9 e 10 aprile, in 80 musei della Lombardia e 60 in Piemonte, torna dal vivo Disegniamo l’Arte, l’appuntamento di Abbonamento Musei per fare divertire i piccoli artisti. I bambini e i ragazzi fino a 14 anni giocano, imparano, si divertono con le opere delle mostre e delle collezioni museali.

Gli appuntamenti di Disegniamo l’Arte sono in programma in tutte le province della Lombardia. A Milano sono numerose le attività e i musei a organizzare i workshop e la didattica, tra i quali la Pinacoteca di Brera, il Castello Sforzesco, Museo del Novecento, le Gallerie d’Italia, ADI Design Museum. Partendo dalla mostra Sotto il cielo di Nut. Egitto divino, al Museo Civico Archeologico si impara a ritrarre dal vero Nut, Iside e Nefti, le divinità egizie, adottando la tecnica della quadrettatura. Sul territorio, sono coinvolte tutte le province lombarde e tanti musei, come la GAMEC- Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, il Museo Archeologico Nazionale della valle Camonica di Cividate Camuno (Brescia), la Villa Reale di Monza, Palazzo Ducale e Palazzo Te a Mantova.  Sempre nella città dei Gonzaga, a Palazzo d’Arco sono protagonisti i piccoli Aristogatti: la fiaba Disney mette insieme un palazzo aristocratico sette-ottocentesco, un’anziana padrona amante dei gatti e la passione per l’arte. I bambini, come piccoli Aristogatti impegnati nei loro “passatempi artistici”, esploreranno il palazzo, sgattaiolando nei salotti tra porcellane, argenterie e strumenti musicali. Al Museo Civico Archeologico “Giovanni Rambotti” di Desenzano del Garda l’appuntamento Ti porto nel mio villaggio preistorico è un viaggio nell’età del Bronzo: piccoli ricercatori sono invitati a individuare tra le vetrine del Museo gli oggetti e gli strumenti collegati alle tre ambientazioni e realizzano un personale paesaggio preistorico. Tra le decine di appuntamenti, il Museo dell’industria e del lavoro di Saronno presenta Tutti in Carrozza, mentre alla Pinacoteca Tosio Martinengo a Brescia, i piccoli si trasformano in detective, in un percorso d’indagine basato su dettagli fotografici estrapolati dalle opere d’arte.

 

In Valle d’Aosta, al Castello Gamba di Chatillon, i bambini vengono invitati a scoprire l’opera “Cucina con cometa” di Francesco Tabusso (1997) e a riprodurla personalizzandola secondo gusti e personale interpretazione.

Qui il programma completo e il dettaglio su come iscriversi agli appuntamenti di Disegniamo l’Arte in Lombardia e Valle d’Aosta, museo per museo, provincia per provincia, il 9 e 10 aprile

https://lombardia.abbonamentomusei.it/Disegniamo-l-arte

 

Qui il programma completo e il dettaglio su come iscriversi agli appuntamenti di Disegniamo l’Arte in Piemonte, museo per museo, provincia per provincia, il 9 e 10 aprile

https://piemonte.abbonamentomusei.it/Disegniamo-l-arte

 

A partire dal weekend del 3-4 aprile, AM Club torna a tessere la grande rete  dei musei nelle tre regioni, un calendario di esperienze originali, visite guidate, passeggiate fotografiche, trekking, visite all’aperto e percorsi in bus tra Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta. Un caleidoscopio di nuove proposte alla scoperta delle tre regioni che permette agli abbonati di conoscere da vicino il patrimonio storico, artistico e architettonico. Un invito a riscoprire musei, mostre, castelli e giardini, grazie ad Abbonamento Musei. In Piemonte, l’associazione insieme a Camera- Centro Italiano per la Fotografia e la Società Fotografica Subalpina 1899 organizza una passeggiata fotografica a Barolo, in programma sabato 21 maggio, tra i filari del paesaggio patrimonio UNESCO, compresa la visita al WiMU, il Museo del Vino. AM Club è percorsi sul territorio, come la passeggiata con il CAI a Verbania e Ornavasso lungo la linea Cadorna, durante le quali si visitano le collezioni del Museo del Paesaggio e si percorre un tratto della Linea Cadorna – Ornavasso. La gita al Castello di Miradolo è l’occasione per godere delle ortensie e il parco all’italiana di Casa Lajolo a Piossasco. Da Ranverso a Rivoli, AM Club organizza i percorsi d’arte lungo la collina Morenica, tra il Castello di Rivoli- Museo d’Arte Contemporanea e la Precettoria, in un originale abbinamento legato alla terra usata nell’arte. Entrambi i siti, voluti da Casa Savoia, sono collegati da un’unica strada, la via Francigena. E ancora in Piemonte, la visita a Casa Zegna nel biellese, con una passeggiata nella suggestiva conca dei rododendri, realizzata da Ermenegildo Zegna con la collaborazione del grande architetto paesaggista Pietro Porcinai.  In Lombardia, si parte dai segreti del simbolo di Milano e del marmo di Candoglia, segreto della bellezza e grandiosità del Duomo. Il percorso Il Duomo e la sua cava raccontati attraversi i documenti di archivio è un viaggio di Sei Secoli, da quando la Veneranda Fabbrica del Duomo gestisce la cava da cui viene estratto il marmo rosa del Duomo e l’Archivio custodisce tutta la storia della Cava, la sua gestione e il racconto di generazioni di marmisti. Sempre nel capoluogo al PIME, Museo Popoli e Culture, vengono proposti tre appuntamenti per tre percorsi diversi alla scoperta di usi e tradizioni legati ad alcuni oggetti della collezione del museo, in cui sono conservati manufatti provenienti da Asia, Africa, Oceania e America. Gli abbonati lombardi avranno inoltre la possibilità di assistere alla prima nazionale dell’Edipo Re, una Favola Nera al Teatro Elfo Puccini, adattamento di una delle più famose leggende della Grecia Antica. Uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia e i costumi di Antonio Marras, i cui bozzetti sono parte di un’esposizione dedicata nel foyer del teatro. In Lombardia, il calendario di AM Club si arricchirà settimana dopo settimana