Vietato l’ingresso, Il Primo Camerino del Teatro degli Arcimboldi visitabile il 6 giugno per il Fuorisalone.

478

Appuntamento per il pubblico lunedì 6 giugno 2022 al TAM Teatro Arcimboldi Milano per visitare IL PRIMO CAMERINO, riprogettato in occasione del Salone del Mobile 2022.

Il Primo Camerino è la punta di diamante del progetto inedito Vietato l’ingresso, a cura di Giulia Pellegrino, frutto dell’abbraccio sinergico tra teatro e progettazione, dove il design italiano è riuscito a raccontare nei minimi dettagli l’anima dei nostri grandi artisti.
Firmato da Calvi Ceschia Viganò Associati, il restyling gode della consulenza artistica di Arturo Brachetti e la collaborazione di oltre venti prestigiosi brand di interior design, che regalano così una nuova e prestigiosa esperienza alla città di Milano.

È stato definito “uno dei progetti più originali del Fuorisalone 2021” e ora VIETATO L’INGRESSO presenta la sua fase conclusiva ovvero il restyling del camerino principale del TAM Teatro Arcimboldi Milano, “IL PRIMO CAMERINO” inaugurato all’apertura del teatro nel 2002 e dedicato a tutti i grandi artisti e alle loro prime volte sul nostro palco, a tutti gli spettacoli del futuro, alla fantasia e all’eccellenza in ogni arte.

40 mq che hanno ospitato e ospiteranno le più grandi star dello show business nazionale e internazionale: da Roberto Bolle a David Parsons, da Ludovico Einaudi a Paolo Conte, da Bob Dylan al Dalai Lama, da Sting a Sir Elton John, da Liza Minelli a Charles Aznavour.
Vietato l’Ingresso, progetto presentato da Show Bees e TAM Teatro Arcimboldi, è stato un vero e proprio contest al quale hanno aderito, con entusiasmo e generosità, diciassette prestigiose firme del mondo del design che hanno adottato uno dei camerini del teatro con l’obiettivo di dare una nuova anima a quei luoghi magici e segreti dove attori, cantanti, ballerini, musicisti si preparano a entrare in scena.

Ideatore e curatore è Giulia Pellegrino, figura trasversale nel mondo del design e dell’architettura che ha coordinato e reso possibile questo piccolo miracolo milanese, un grande gesto di solidarietà, dove l’eccellenza del design e dello spettacolo si sono unite per un’inedita operazione per la cultura: il progetto si è concretizzato con il supporto di oltre 200 partner tecnici, aziende e maestranze che hanno messo a disposizione i propri pezzi iconici e le proprie risorse a titolo gratuito.

I diciassette studi di progettazione si sono sfidati creando dei piccoli gioielli di interior design che il pubblico ha potuto visitare durante la Milano Design Week dello scorso settembre. Più di 10.000 visitatori sono accorsi agli Arcimboldi per ammirare i nuovi straordinari camerini d’autore del teatro decretando il successo dell’iniziativa.

Il pubblico del TAM ha poi votato online (oltre 7000 le preferenze giunte) premiando lo studio “CALVI CESCHIA VIGANÒ ARCHITETTI ASSOCIATI” con il camerino intitolato “DIORAMA” che ha ottenuto l’incarico di riprogettazione de “Il Primo Camerino”.

In questi mesi i nuovi camerini di VIETATO L’INGRESSO sono stati già utilizzati da molti artisti, dai comici di Zelig al cast di Ghost il musical, dal corpo di Ballo del Teatro alla Scala a John Malkovich, che li hanno apprezzati ed elogiati facendoli diventare soggetto delle loro attività social e location per le interviste televisive. Ma la bellezza e l’unicità dei nuovi camerini di VIETATO L’INGRESSO non è passata inosservata anche ad alcuni artisti e aziende che li hanno scelti per ambientare i loro servizi fotografici.

VIETATO L’INGRESSO è lieto ora di presentare l’ultimo step dell’iniziativa con il progetto curato da CALVI CESCHIA VIGANÒ ARCHITETTI ASSOCIATI e che tiene conto della consulenza artistica di un esperto d’eccezione come Arturo Brachetti, l’artista che più di altri è andato in scena al TAM: ben sei dei suoi tour sono stati rappresentati sul palcoscenico dell’Arcimboldi per un totale di 74 repliche e oltre 100.000 spettatori che hanno applaudito i suoi spettacoli. Arturo è quindi un profondo conoscitore del TAM, dei suoi spazi e delle esigenze degli artisti prima e dopo lo show.