Anche per la stagione 2022, è partito il programma turistico dei treni storici, dopo il successo raggiunto negli anni passati. L’assessore regionale alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile, durante la conferenza stampa a bordo del vagone storico presente in Stazione Centrale a Milano, ha presentato insieme al Direttore Generale della Fondazione FS Ing. Luigi Cantamessa, il calendario 2022.

Le corse saranno disponibili sino al 23 ottobre.

Per supportare le attività di valorizzazione del patrimonio storico della ferrovia, come da contratto di servizio, Regione Lombardia mette a disposizione ogni anno 500mila euro. Di questo budget, circa 250-300 mila euro sono destinati ai treni storici, effettuati da Fondazione Fs.

SERVIZIO TURISTICO – “Abbiamo reso strutturale quella che in passato era nata come un’iniziativa sporadica – ha spiegato l’assessore – consci dell’importanza di questo servizio sul fronte turistico. I viaggi con i treni storici offrono una prospettiva unica, si viaggia su convogli antichi per poi immergersi nelle bellezze del luogo”.

“Sono viaggi all’insegna della mobilità sostenibile e dell’intermodalità – ha ricordato – in quanto, chi lo desidera, può utilizzare anche i battelli di navigazione. Il servizio dei treni storici è un’esperienza particolarmente apprezzata da cittadini e turisti, infatti nel corso degli anni abbiamo cercato di implementare costantemente questa offerta”.

Le stagioni dal 2018 al 2021 hanno mostrato un trend di viaggiatori progressivamente crescente: “Dal 2019 – ha rilevato l’assessore – ogni treno storico ha registrato la quasi completa occupazione dei posti a disposizione”.

IN CRESCITA IL NUMERO DEI VIAGGIATORI – Nel dettaglio, “nel 2018 i viaggiatori sono stati circa 2mila, già l’anno successivo il numero è salito fino a quasi 5mila, con un tasso di occupazione del 90%”.

I dati del 2020 e 2021 sono ovviamente influenzati dalla situazione pandemica: la stagione è stata più breve e il limite di occupazione dei posti è stato del 50% e poi dell’80%.

“In ogni treno, comunque – ha concluso l’assessore – c’è stato il tutto esaurito”.

“Una collaborazione, da sempre dimostrata dal Governo della Regione e oggi sposata anche dal Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, che si rinnova – ha detto il direttore generale della Fondazione FS Luigi Cantamessa – con l’obiettivo di consolidare insieme all’Assessorato alle Infrastrutture e Trasporti un nuovo modello turistico stabile utilizzando i treni storici della Fondazione FS. Le prime due corse in calendario hanno già fatto registrare il sold out a bordo, segno che il lavoro comune svolto in questi 4 anni è riuscito nell’intento di valorizzare le più belle tratte ferroviarie della Regione”.

In considerazione dell’ottima risposta dei cittadini alla possibilità di viaggiare sui convogli storici, il servizio è stato progressivamente sviluppato.

I NUOVI ITINERARI – Per la stagione 2022, appena iniziata, è prevista l’attivazione di tre nuovi itinerari in aggiunta a quelli degli anni precedenti: Milano – Monza – Molteno – Lecco, Milano – Monza – Lecco – Colico e Milano – Mortara.

Più nel dettaglio, il programma completo prevede i seguenti itinerari:
• Paratico (Sebino Express), da Milano e Bergamo al Lago d’Iseo. È l’itinerario di più lunga tradizione, precedentemente gestito da un’associazione locale (FTI, Ferrovie Turistiche Italiane, o ‘Treno Blu’);
• Como-Lecco (Lario Express) da Milano e Monza. È stato istituito da Regione a partire dal 2019 ed è arricchito da un servizio di navigazione in coincidenza con il treno, svolto dal piroscafo storico Concordia, gestito dalla società di Navigazione Laghi;
• Laveno da Milano e Gallarate. Introdotto con una corsa sperimentale nel 2020 e confermato dal 2021, in coincidenza con una crociera nel bacino borromeo svolta dal piroscafo storico Piemonte, anch’esso gestito dalla società di Navigazione Laghi;
• Molteno-Lecco da Milano e Monza. Introdotto con una corsa sperimentale nel 2021 in occasione del centenario della linea, e confermato nel 2022;
• Lecco-Colico da Milano e Monza. Introdotto sperimentalmente nel 2022 per servire la sponda lecchese del lago (Varenna e Bellano);
• Mortara da Milano e Pavia: si tratta per il momento di una corsa singola, in occasione di una manifestazione locale a Mortara a fine maggio.

 

Le date previste per il 2022, di cui 7 con Navigazione su battelli, sono disponibili a questo link