Legambiente ProteggiMi: ciclabile umana a Milano in via Galvani angolo Gioia martedì 24 per chiedere sicurezza e meno auto.

128

Dopo il successo delle prime 2 edizioni, Legambiente Lombardia torna a fianco dei cittadini promotori di ProteggiMi un flash-mob in cui viene realizzata una “ciclabile umana” per chiedere al Comune di proteggere chi ogni giorno pedala in città e per sollevare l’attenzione sulla pericolosa inciviltà di chi abusa della strada mettendo in pericolo l’utenza fragile, ovvero chi sceglie di muoversi a piedi o in bici.

Sarà anche l’occasione di promuovere la proposta di trasformare Milano in “Città” 30 entro il 2024, approvata dal Consiglio Comunale il 9 gennaio e che gli attivisti chiedo venga sviluppato in un vero e proprio piano dal Sindaco e dalla Giunta del Comune di Milano.

Il ritrovo è fissato per martedì 24 gennaio alle ore 7:30 di mattina in via Galvani 24 angolo via Melchiorre Gioia. A partire dalle ore 7:45 si comincarà a creare una lunga fila indiana a ridosso della linea bianca della corsia ciclabile per proteggere con il corpo e le bici chi pedalerà in quel tratto di strada (soprattutto genitori con figli e bike-commuters). La “ciclabile umana” durerà fino alle 9:00, così da dare la possibilità a quante più persone di esserci e farne parte.

La mappa dettagliata del tratto di ciclabile umana. Larga parte del tratto interessato dalla manifestazione è una corsia promiscua (riga bianca tratteggiata).

“L’invito a partecipare all’iniziativa pacifica e dimostrativa è rivolto a tutte e tutti, non solo a chi ha una bici, anche chi è a piedi, saranno presenti grandi e piccini che entrano a scuola – sottolineano gli organizzatori – La manifestazione sarà ferma e pacifica. Ci accomuna l’idea che una città delle persone, con meno auto, è una città più sicura per tutti e meno inquinata”.