Alcune delle "Scatole di Natale" confezionate lo scorso anno

Per le festività natalizie del 2021, la spesa in regali di oltre metà degli italiani è rimasta in linea con quanto destinato nel 2020: il 15% ha speso di più, il 20% di meno.

Nel complesso, la spesa per regali è calata e il 28% degli italiani nel 2021 ha speso meno rispetto al 2019, il 10% ha speso di più.

È quanto emerge da un’analisi di Nomisma e Assofranchising.

Tra i regali preferiti abbigliamento (scelto dal 40%), accessori moda (dal 36%), libri (dal 34%), cibi e prodotti tipici (dal 32%), ceste natalizie (dal 30%), prodotti per la cura della persona (dal 30%) e bottiglie di vino o liquori (dal 28%). La spesa media per i familiari più stretti è stata di 93 euro, per gli amici di 21 euro e per i familiari di sei euro.

Sul fronte dei canali di vendita, le piattaforme generaliste sono state scelte da cinque italiani su dieci, i centri commerciali dal 47% e i piccoli negozi in centro da tre italiani.

Un italiano su dieci ha scelto di non comprare regali: tra questi, coloro che preferiscono risparmiare e chi vuole mitigare il lato consumistico delle festività. (ANSA).