Governare il cambiamento, mercoledì 16 Hotel Principe di Savoia a cura di Upiveb.

196

Continua il percorso di UPIVEB varato nel giugno scorso e finalizzato alla costruzione di un’ideale bussola orientativa per i Soci sull’articolato tema della sostenibilità, considerata in tutte le sue molteplici sfaccettature: tra questicarbon management, economia circolare, modelli organizzativi e responsabilità sociale d’impresa– temi e spunti, questi, tutti da declinare con il taglio dell’innovazione.

Due, in particolare, saranno i temi al centro del convegno “Governare il cambiamento” che si terrà il 16 dicembre presso l’Hotel Principe di Savoia a Milano: ClimateChange e Youth Engagement, da approfondire con relatori d’eccezione.

Daniele Pernigotti, CEO di Aequilibria, società specializzata nella consulenza e formazione sul carbon management, anche in virtù del suo ruolo di protagonista nei tavoli di sviluppo delle norme ISO sul cambiamento climatico nonché forte di una grande expertisesull’argomento, ripercorrerà in maniera critica i più recenti confronti internazionali (OECD, WTO, COP27). Lo scopo del suo intervento sarà fare il punto sullo stato avanzamento dei lavori, capire quali sono i principalitrend e come le aziende possono intervenire in maniera concreta all’interno delle proprie organizzazioni per cogliere le opportunità nel solco del cambiamento.

 

A Sebastiano Zanolli, manager, advisor, autore, speaker, il compito invece di proporre e condividere con i partecipanti una riflessione sulla gestione del conflitto in azienda, con particolare riguardo alla relazione e alla comunicazione con le nuove generazioni.La capacità di connettersi e relazionarsi con i giovani, infatti, rappresenta un fattore competitivo chiave per le imprese, chefaticano sempre più ad attrarre i nuovi talenti e, spesso, a trattenerli. Zanolli proporrà dunquecome coinvolgerli, stimolarli, farli sentire parte dell’azienda e, perché no, di un’intera filiera.

Giorgio Donati, Presidente di UPIVEB, in merito all’iniziativa commenta: «Il nostro ruolo comeAssociazione è raccogliere le istanze di cambiamento, sia espresse sia implicite, dei nostri associati, fornendo possibili soluzioni e risposte. Con il percorso che abbiamo intrapreso ci proponiamo, a maggior ragione, non solo di fornire le chiavi per leggere le evoluzioni in atto, ma di governarle. Le sfide a cui le nostre imprese sono chiamate oggi travalicano le seppur grandi prerogative del tradizionale saper fare italiano e comprendono lo stare in un mondo sempre più complesso con un ruolo attivo. In questo senso, ClimateChange e Youth Engagement costituiscono due driver di costruzione del nostro futuro come soggetti economici ma anche come società civile».

UPIVEB

Unione Produttori Italiani Viteria e Bulloneria è l’Associazione no-profit che da oltre 60 anni rappresenta la filiera nazionale di fasteners e affini, a cui aderiscono 42 Associati Ordinari e 25 Associati Sostenitori; è Membro Fondatore di EIFI – European Industrial FastenersInstitute, che promuove e tutela i produttori del settore a livello europeo. UPIVEBfavorisce l’interscambio culturale e tecnico-professionale tra gli attori della filiera, partecipa all’elaborazione dei documenti tecnico-normativi di settore e promuove la diffusione di cultura sul tema.www.upiveb.org