GoStudent, azienda EdTech specializzata nel settore delle ripetizioni online, ha raccolto la cifra record di €300 milioni in un round di finanziamento di Serie D.

Prosus ha rivestito il ruolo di lead investor nell’operazione, alla quale hanno partecipato anche altri investitori, tra cui Deutsche Telekom, SoftBank Vision Fund 2, Tencent, Dragoneer, Left Lane Capital e Coatue.

Questo nuovo finanziamento arriva appena sette mesi dopo il completamento di un round di Serie C da €205 milioni che, lo scorso giugno, aveva permesso a GoStudent di aggiudicarsi lo status di primo unicorno EdTech in Europa.

Dalla sua fondazione, nel 2016, GoStudent ha già raccolto finanziamenti per oltre €590M. Grazie a questo nuovo round, la scale-up austriaca ha ora raggiunto una valutazione post-money da 3 miliardi di euro, affermandosi, ancora una volta, come l’azienda EdTech K-12 più valutata in Europa.

 

“A GoStudent perseguiamo da sempre, con coerenza e determinazione, un obiettivo molto ambizioso: offrire guida e supporto agli studenti durante tutto il percorso scolastico affinchè ciascun ragazzo possa essere messo nelle condizioni di dispiegare a pieno il proprio potenziale”, ha commentato Felix Ohswald, co-fondatore e CEO di GoStudent. “La didattica è stata recentemente al centro di numerosi cambiamenti e questo ci sta offrendo un terreno molto fertile per poter introdurre nuovi metodi di apprendimento e rendere l’istruzione di qualità sempre più accessibile. Ci sentiamo onorati della fiducia che gli investitori, sia nuovi che preesistenti, stanno riponendo in noi e nella nostra missione di rivoluzionare la didattica”.

 

 

Espansione globale, acquisizioni e consolidamento nei mercati preesistenti, tra cui l’Italia

 

Espansione internazionale, ampliamento dell’offerta attraverso M&A e consolidamento nei 22 mercati in cui GoStudent è già presente sono i tre pilastri principali verso cui la scale-up intende incanalare i nuovi finanziamenti.

 

In primo luogo, per raggiungere l’ambizioso obiettivo di affermarsi come leader mondiale nel settore delle ripetizioni, GoStudent è decisa a proseguire con la sua conquista internazionale anche nei mesi a venire. Durante il 2022, l’azienda prevede di espandersi in almeno sei mercati e fare il suo ingresso in nuove regioni, quali Stati Uniti, Asia-Pacifico e MENA.

 

GoStudent mira, inoltre, ad ampliare e diversificare la propria gamma di servizi attraverso una serie di operazioni di M&A. A questo proposito, la scale-up austriaca è determinata ad acquisire i migliori prodotti educativi K12, così da poter offrire ai propri studenti un’esperienza di apprendimento sempre più coinvolgente, coesa e intuitiva. GoStudent ha già mosso un primo passo in questa direzione a settembre 2021 con l’acquisizione dell’app di comunicazione scolastica Fox Education.

 

Infine, la società austriaca continuerà ad investire nei Paesi in cui è già operativa al fine di consolidare la propria presenza e rendere sempre più capillare la diffusione dei servizi di apprendimento online, specialmente nelle aree geografiche in cui le ripetizioni sono poco accessibili o perlopiù offline.

 

Anche l’Italia figura tra i Paesi in cui GoStudent si è espansa durante l’ultimo anno e in cui intende cementare la propria presenza nel corso del 2022. In pochi mesi, la scale-up austriaca è riuscita a conquistare il mercato italiano e ad affermarsi come una delle aziende più ambiziose del panorama EdTech. Inaugurata la scorsa primavera, la sede milanese di GoStudent conta già oltre 100 dipendenti e si prevede che il suo staff continuerà a crescere anche nei mesi a venire.

 

“L’Italia rappresenta un tassello chiave all’interno del disegno di espansione globale di GoStudent. Questo nuovo finanziamento ci permetterà di consolidarci ulteriormente nel mercato italiano e far sì che sempre più studenti, di qualsiasi età e da ogni angolo della Penisola, possano avere accesso alla nostra piattaforma”, ha dichiarato Ricardo Reinoso, Country Manager di GoStudent in Italia.

Oltre all’Italia, nel 2021 GoStudent si è espansa in altri 15 Paesi – alcuni anche oltreoceano, come Canada e Messico – e ha aperto 19 nuovi uffici internazionali, incluso uno a Milano. L’azienda ha ampliato il suo organico a livello globale reclutando oltre 1.000 nuovi dipendenti e 10.000 tutor, e si prevede che il numero di collaboratori continui a crescere anche durante tutto il 2022. Il volume delle sessioni è decuplicato nel costo degli ultimi dodici mesi, passando da 150.000 lezioni prenotate mensilmente lo scorso gennaio a oltre 1,5M alla fine del 2021.

“Il nostro obiettivo è quello di cambiare il modo in cui vengono percepite le ripetizioni, mostrando ai genitori i vantaggi che possono trarre affidandosi ad un insegnante online accuratamente selezionato e provando loro quanto il sostegno di un tutor possa contribuire a migliorare l’esperienza di apprendimento degli studenti”, ha commentato  Gregor Müller, co-fondatore e COO di GoStudent.

 

“GoStudent ha costruito un business altamente scalabile e capace di offrire al cliente un’esperienza eccezionale. L’azienda ha creato una piattaforma leader nel campo dell’istruzione K12 e la velocità con cui sta crescendo è davvero impressionante”, ha dichiarato Fahd Beg, COO a Prosus EdTech. “Viviamo in un periodo storico in cui la tecnologia sta trasformando l’istruzione a livello globale. Figure come Felix e Gregor sono di grande ispirazione; grazie alla loro Vision, innovativa e lungimirante, contribuiranno sicuramente a riscrivere il futuro dell’apprendimento”.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni