Borsa, apertura settimanale positiva, spread risale quasi a quota 200.

93
La Borsa di Milano. ANSA / Massimo Lapenda

Guadagna Piazza Affari (+0,7%) in apertura di settimana, con industria e banche in positivo.

Tra i titoli in cima al listino principale Tim (+3,2%), con il via libera al Memorandum of understanding per la Rete unica.

Corre il lusso con Moncler (+3,2%), meglio ancora Cucinelli (+3,5%) e Ferragamo (+4%), con la Cina che allenta le restrizioni contro il Covid 19, come evidenziano alcuni analisti. Molto bene Interpump (+3%) e Saipem (+2,5%), che ha stretto un accordo per valutare una cooperazione per i parchi eolici con Havfarm, dopo il riassetto al vertice di fine settimana. Forte Poste (+2,4%).

In forma le banche, da Banco Bpm (+1,9%) a Unicredit (+1,4%) e Intesa (+1,3%). Bene le auto con Stellantis (+1,8%) e Ferrari (+1,3%).

Male Inwit (-1,1%), ancora in calo Generali (-1,4%), dopo le dimissioni dal Cda di Francesco Gaetano Caltagirone. In perdita le utility, a iniziare da Snam (-1,3%) e Italgas (-1%). In calo Atlantia e Leonardo (-0,2%). Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Netweek (+7%) e Tiscali (+6,2%), tonfo per Eukedos (-6,5%). (ANSA).

Dopo l’apertura in calo a 190,6 punti, rispetto ai 193,6 della chiusura di venerdì, lo spread Btp-Bund si allarga, per arrivare alle 9.30 a 197 punti.

Il rendimento del decennale italiano intanto sale ancora, al 2,996%, mentre il Bund tedesco aumenta all’1,026% (ANSA).