Borsa, apertura settimanale in calo.

450
La targa di piazza degli Affari di Milano in un'immagine d'archivio dell'8 ottobre 2008. ANSA / JENNIFER LORENZINI

La Borsa di Milano (-0,55%) prosegue in calo, in linea con gli altri listini europei.

A Piazza Affari pesano le banche mentre lo spread tra Btp e Bund sale a 194 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,9%.

In fondo al listino principale Pirelli (-2,2%). Male anche Tim (-1,4%) e Prysmian (-1,1%). Tra le banche sono in flessione Banco Bpm (-1,6%), Bper (-1,5%), Intesa (-1%), mentre è in controtendenza Unicredit (+0,1%). Seduta in rosso anche per le auto con Stellantis (-0,6%), Ferrari (-1%), Cnh (-0,5%), piatta Iveco (+0,05%).

In positivo l’energia con il prezzo del petrolio in calo.

Avanzano Tenaris (+2%), Saipem (+2,1%), alla vigilia dell’assemblea, Eni (+0,4%). Contrastate le utility mentre il gas prosegue in calo. In rialzo Hera (+0,4%), A2a (+0,2%), mentre è in calo Enel (-0,5%). (ANSA).