Sono 28 le imprese italiane che accedono alla short list della IV edizione del Premio Mario Unnia Talento & Impresa, promosso da BDO col supporto del main partner BPER Banca e di Ersel e con la collaborazione di Borsa Italiana ed ELITE.  Alla quarta edizione del Premio, quest’anno focalizzato sul contest “Rethink: le 3 R del talento (React, Resilience, Realise) nel tempo della pandemia” si sono candidate oltre 100 imprese, in linea con le precedenti edizioni.

Come noto l’edizione 2021 intende identificare e valorizzare quelle aziende che nel periodo recente hanno risposto con particolare efficacia al difficile contesto macroeconomico creatosi.

 

Dopo il primo screening effettuato dalla giuria, sono risultate 28 le imprese eleggibili per partecipare alla selezione finale dei vincitori, che si sono particolarmente distinte nelle 3 R del talento. In dettaglio si tratta di: 12 aziende del Nord,7 del Centro e 9 del Sud. Tra queste la Giuria individuerà le finaliste macro-regionali e la vincitrice assoluta dell’edizione 2021 del Premio Mario Unnia.

 

La giuria del Premio è presieduta dal Professor Andrea Amaduzzi, Docente presso il Dipartimento di Scienze Economico Aziendali – Università degli Studi Milano Bicocca, e costituita da Claudio Ceradini, Partner SLT Strategy Legal Tax, Marco Gay, Amministratore Delegato Digital Magics S.p.A., Barnaba Ravanne, Chief Investment Officer di FSI, Mauro Roversi, Partner di Ambienta Sgr, Paola Schwizer, Banking and Insurance Department SDA Bocconi, Fabio Tamburini, Direttore de Il Sole 24 Ore, e Romina Guglielmetti, Studio Starclex.

 

La serata finale di premiazione, riservata e su invito, si terrà il 27 gennaio 2022 presso la sede di Borsa Italiana a Palazzo Mezzanotte a partire dalle ore 18.00. All’interno dell’evento si svolgerà un dibattito dal titolo “L’impresa che verrà” alla presenza degli ospiti Giulio Sapelli, Storico dell’economia, professore ordinario di Storia economica all’Università degli Studi di Milano e Mauro Magatti, Sociologo, professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

Istituito nel 2017, il Premio Mario Unnia – Talento & Impresa, dedicato al poliedrico studioso dell’impresa e di scenari socio economici, allievo di Norberto Bobbio e collaboratore di Adriano Olivetti, nasce dalla volontà di valorizzare quelle aziende capaci di visione e sviluppo del proprio  talento, come tali in grado, pur in un contesto economico, finanziario e tecnologico in continua evoluzione, di perseguire modelli di crescita sostenibile, creando valore per il territorio e per il Paese, valorizzando i giovani talenti e le Risorse Umane.

 

 

Chi era Mario Unnia

Nato a Cuneo il primo gennaio 1932 e laureato a Torino con Norberto Bobbio, Mario Unnia è stato figura moderna di studioso d’impresa, spaziando dall’insegnamento alla ricerca, dai libri storici ai racconti, dalle analisi sociali a quelle più strettamente politiche. L’esperienza a cui tuttavia ha dimostrato di tenere di più è stata quella degli studi previsionali e della formazione aziendale. Il suo approccio alla realtà era incisivo e provocatorio, si muoveva lungo due punti di fondo: la dimensione della persona da una parte, nella sua capacità di relazione e quindi di organizzazione, e l’importanza del contesto esterno dall’altra nelle molteplici relazioni con l’imprenditore e con la sua impresa, sempre considerata un soggetto capace di muoversi, di interagire, di diventare essa stessa protagonista. Traducendone il pensiero, ossia come unire proficuamente il talento e l’impresa in un connubio vincente, BDO ha deciso di organizzare questo Premio e dedicarlo all’autorevole personaggio.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni