Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Il 21 maggio 2021 esce “Feelings”, il nuovo album di Meri, cantautrice italo-inglese sospesa tra folk, indie rock e pop.  Da qualche tempo, grazie alla collaborazione con il produttore del disco Luca Guerrieri, ha scoperto pure l’elettronica.
Meri – Feelings su Spotify bit.ly/Meri-Feelings-Album
“Feelings” è un album dedicato a sentimenti contrastanti, in cui la voce e la chitarra di Meri sono sempre protagoniste, così come la sua lunga esperienza come performer in giro per il mondo, tra Gran Bretagna e Portogallo soprattutto.
“E’ un disco prodotto ‘alla vecchia maniera’, nel senso che le canzoni sono state scritte prima di entrare in studio”, racconta Meri. “Tuttavia la fase di produzione e arrangiamento mi ha fatto uscire di parecchio dalla mia ‘comfort zone’ di performer. E credo si sentano bene la sensibilità e l’attenzione alle melodie di Luca Guerrieri, con cui ho trovato una sintonia non comune”.
Visti i buoni risultati raggiunti dai primi singoli estratti dal disco, durante l’estate 2021 Meri, nonostante la pandemia, Meri sarà tra l’altro protagonista di diversi concerti in giro per l’Italia.
“Feelings'” si apre con “Tonight”, di cui il team Deorb (Gianluca Procaccini e Alex Marton) ha girato anche un intenso video (https://youtu.be/ip6iDhSDIIs). E’ uno dei brani più immediati del dell’album, già programmato dalla BBC, forse la radio più in influente del mondo in ambito musicale. “E’ una canzone dedicata alla magia della notte, a quegli istanti di felicità che il giorno dopo sembrano così lontani”, racconta Meri.
Meri non canta solo d’amore. Ad esempio, “Stand Up” è dedicata all’autostima, a quell’istinto di sopravvivenza che a volte deve prendere il sopravvento. “A 19 anni non avevo un centesimo e per questo suonavo ogni sera o quasi, nei pub e non solo”, racconta Meri. “Volevo provare a me stessa che potevo farcela da sola. Per la musica ho fatto tanti sacrifici. E come è naturale che sia, sono cresciuta”.
Alcuni dei brani di “Feelings”, ad esempio “Fighting with this Earth”, sono nati dalle difficoltà della pandemia con cui stiamo ancora combattendo, ma più in generale  le canzoni dell’album parlano di relazioni tra le persone. “Stop Talking” racconta di come a volte sia meglio mettere da parte l’ego e iniziare a camminare, invece di parlare.
Il ‘trattamento elettronico’ a cura di Luca Guerrieri si sente forte e chiaro in “Losing Control”, il brano che chiude l’album e nell’Original Mix di “Show me Love”. “Quella versione è inclusa anche in ‘Timeless’, l’album di Luca che esce anch’esso il 21 maggio”, racconta Meri. “In ‘Feelings’ però ho voluto includere anche una versione acustica del brano. ‘Show me Love’ è nata in pochi minuti, usando un’accordatura folk. Volevo raccontare la paura di amare e soffrire che a volte ci prende”.
 “Feelings” non è solo frutto dal lavoro di Meri con Luca Guerrieri. Il produttore e multi strumentista svedese Henrik Kemkes ha curato produzione ed arrangiamenti di “Stand Up”, “Stay” e “Be Alone”.
Hanno dato un notevole contributo all’album anche tanti eccellenti musicisti: Alex Golini (archi su “Fighting with this Earth”, “Stop Talking” e “Tonight”); Vítor Carvalho (basso su “Stop Talking” e “Tonight”); Daniele Nannini (basso su “Change”); Jacopo Castrucci (solo di chitarra elettrica su “Change”); Stefano Salvucci (pianoforte in “Losing Control Sunset Mix”). Mix e mastering, infine, sono stati curati da Alex Marton nel suo Firstline Studio.
Il nuovo album di Luca Guerrieri, “Timeless”, esce il 21 maggio 2021 sulla sua DVS Records. Arriva pochi mesi dopo due dischi intensi come “Homemade” e “Nightmares”, usciti  ad aprile e a novembre 2020. Quello della pandemia, per l’artista toscano, non è stato un periodo di stop ma di musica e creatività, con tante ore in studio di registrazione, ogni giorno.
Luca Guerrieri – Timeless su Spotify bit.ly/LucaGuerrieri-Timeless
Dopo successi internazionali come “Tears” (suonata anche nel main stage del Tomorrowland) e “Harmony”, battezzata da Pete Tong nel suo programma su BBC Radio 1 e remix di brani di decine di artisti di culto come Bob Sinclar, Marshall Jefferson, Sidekick, Dirty Vegas, Watermat, Roland Clark (…), Luca Guerrieri continua a crescere come artista. E con “Timeless” lancia un messaggio.
Perché “Timeless” è un album, ma è anche un avvertimento. In inglese significa semplicemente non c’è più tempo. Utilizzando il linguaggio universale della musica elettronica, declinata in canzoni e in brani strumentali Luca Guerrieri ci ripete ciò che in fondo sappiamo già bene e che soprattutto oggi, durante una pandemia, non vogliamo sentire: il tempo è esaurito, il mondo sta andando verso una brutta fine. “Dobbiamo svegliarci”, dice Luca.
“La pandemia di Covid-19 non può aver messo in ombra lo sfruttamento sempre più massiccio del pianeta”, continua. “Il 2021 deve essere l’anno della svolta, visto che il riscaldamento globale e l’inquinamento non fanno sconti. Potremmo tornare a vivere in paradiso, ovvero sul nostro pianeta, ma solo se smetteremo di inquinarlo e se utilizzeremo ogni risorsa per riuscire nell’impresa”.
“Timeless” non è però un disco di cupa disperazione. L’album si apre con “Risvegli”, un brano strumentale in cui un beat elettronico si mescola agli archi in modo perfetto e si chiude con “Una luce che scalda”, una ipnotica traccia downtempo in cui il beat invece gioca con una voce femminile.
E se “Timeless”, la title track, è un brano intenso, dominato da un giro d’accordi di pianoforte tipico di tanti successi internazionali di Luca Guerrieri, “Crescendo” dà grande energia. Potrebbe essere perfetta come colonna sonora di un progetto multimediale dedicato alla rinascita.
“Mi interessano poi sempre di più la composizione e la multimedialità. Credo sia logico, crescendo, cercare di non ripetersi troppo”, continua Guerrieri. “Mi sento sempre più producer e un po’ meno meno dj, anche se ovviamente lo resterò sempre nell’anima. ”Timeless’, ad esempio, esce in due versioni. Una dedicata a Spotify a all’ascolto, l’altra dedicata ai siti di download musicale utilizzati dai dj, con versioni estese pronte per essere mixate”.
Tra i brani di “Timeless” spicca infine “Show me Love”, una ballad elettronica che sembra raccontare una storia d’amore interstellare. La canzone è inclusa anche in “Feelings”, l’album della cantautrice italo-inglese Meri, che esce anch’esso il 21 maggio 2021. “Non ho solo prodotto l’album di Meri. La nostra collaborazione è assoluta”, conclude Luca Guerrieri. “Per questo abbiamo deciso di pubblicare i nostri dischi lo stesso giorno e includere in entrambi la versione ‘elettronica di “Show me Love”. La versione voce e chitarra della canzone invece si può ascoltare solo nell’album di Meri”.
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni