La relazione tra il Conservatorio milanese e la SookMyung Women’s University è all’origine del nuovo appuntamento di MUSICA MAESTRI!, la stagione dei docenti del Verdi di Milano.

Domenica 30 gennaio Diego Dini Ciacci, docente di oboe, si esibirà insieme a Hyunju Park soprano e a Soyoung Sim pianoforte, in occasione di un concerto della rassegna domenicale, in Sala Puccini alle ore 18.00, come da programma seguente

 

Domenica 30 gennaio

Sala Puccini ore 18.00

 

SookMyung Women’s University in Concerto

 

Musiche di

Georg Friedrich Händel

Gabriel Fauré

Dongjin Kim

Youngsub Choi

Leone Sinigaglia

Richard Strauss

Franz Schubert

 

Hyunju Park soprano

Diego Dini Ciacci oboe

Soyoung Sim pianoforte

 

Georg Friedrich Händel (1685-1759)

Sonata in sol minore HWV 364a, op. 1 n. 6

da Alcina HWV 34: Ah! Ruggiero crudel! …Ombre pallide

 

Gabriel Fauré (1845-1924), Poème d’un jour op. 21

 

Dongjin Kim (1913–2009), New Arirang

 

Youngsub Choi (1929), Pining for Diamond Mountain

 

Leone Sinigaglia (1868-1944), 12 Variazioni sopra un tema di Schubert op. 19

 

Richard Strauss (1864-1949)

da 8 Gedichte aus “Letzte Blätter” op. 10: Die Nacht

da 6 Lieder von Adolf Friedrich Graf von Schack op. 17: Ständchen

da 4 Lieder op. 27: Cäcilie

Franz Schubert (1797-1828), Der Hirt auf dem Felsen D. 965

Hyunju Park si laurea in canto presso la SookMyung Women’s University a Seoul sotto la guida di Soon-Hee Lee, e prosegue gli studi alla Hochschule für Musik und Tanz di Colonia, conseguendo il Konzertexamen con Monica Pick-Hieronimi. È vincitrice di diverse competizioni internazionali, ottenendo diversi diversi primi premi: XXXVII edizione della Dong-A Competition, Bergheim Competition, Cologne International Music Competition – nella quale si aggiudica anche il premio del pubblico –, Shizuoka International Opera Competition, Reinsenberg International Competition, NRW Star of the Year Award, Female Vocalist Award nell’ambito dei Korea Opera Awards. Debutta in Rigoletto, nel ruolo di Gilda. All’Opera Nazionale di Seoul ha interpretato ruoli principali in Norma, I dialoghi delle Carmelitane, Carmen, Don Carlo, Jumong e Nabucco. Si ricordano altri ruoli principali in: Alcina, Il flauto magico, Così fan tutte, Le nozze di Figaro, La clemenza di Tito, Il ratto dal serraglio, L’elisir d’amore, Lucia di Lammermoor, Norma, La sonnambula, Il pirata, Madama Butterfly, La bohème, Tosca, Rigoletto, La traviata, Don Carlo, Les Contes d’Hoffmann, Il franco cacciatore, Gianni Schicchi, Pagliacci, L’oro del Reno ed altre. Si è esibita con le maggiori orchestre del mondo, tra le quali la Münchner Philharmoniker sotto Christian Thielemann, le filarmoniche di San Pietroburgo e Dresda sotto Kurt Masur, la Gewandhaus di Lipsia, la Berlin Staatskapelle sotto Dan Ettinger, la Tokyo Philharmonic Orchestra, la Korean Symphony Orchestra, la KBS Symphony Orchestra, le orchestre di Busan City e Bucheon City. Con le orchestre di Gyeonggipil e Gwangju Sihang ha interpretato il Messiah di Händel, i Carmina Burana di Orff, il Requiem di Verdi, il Requiem Tedesco di Brahms, la quarta e l’ottava Sinfonia di Mahler, la Nona di Beethoven, la Messa Solenne di Gounod ed altro grande repertorio. Oggi è docente presso la SookMyung’s University di Seoul nel dipartimento di Vocal Music.

 

Soyoung Sim ha compiuto gli studi musicali presso la SookMyung’s University di Seoul (Corea del Sud) diplomandosi a pieni voti in pianoforte. Ha poi proseguito gli studi in Italia diplomandosi in pianoforte, clavicembalo, musica vocale da camera e conseguendo la laurea in Maestro collaboratore sia presso il Conservatorio di usica G. Verdi di Milano che presso l’Accademia del Teatro alla Scala. Collabora con i maggiori teatri e festival europei (Teatro alla Scala, Festival di Salisburgo, Festival di Edimburgo, Festival Wratislavia Cantans a Breslavia, Théâtre des Champs-Elysées, Teatro di Montecarlo, ecc.), con direttori quali Ottavio Dantone, Diego Fasolis, Gianandrea Noseda e cantanti quali Cecilia Bartoli, Edgardo Rocha, Nicola Alaimo, Andreas Scholl, Michele Pertusi, John Osborn, Javier Camarena, Maria Guleghina, Angela Gheorghiu, e molti altri. Inoltre è stata assistente musicale di Giovanni Antonini in diverse produzioni operistiche quali quelle di Norma, Don Giovanni e Fidelio.

Diego Dini Ciacci viene unanimemente considerato uno dei migliori oboisti italiani presente sulla scena musicale attuale. Diplomato a soli sedici anni con il massimo dei voti e la lode, a diciannove vince il concorso per il posto di primo oboe presso l’Orchestra del Teatro alla Scala, suonando sotto la direzione di direttori quali Abbado, Kleiber, Bernstein, Muti, Maazel. Lascia l’orchestra su consiglio di Luciano Berio per dedicarsi esclusivamente alla carriera solistica e didattica che lo porterà ad esibirsi con le più importanti orchestre e nei maggiori Festival mondiali. È stato per sei anni primo oboe di CARME con cui ha effettuato più di cento concerti in tutta Europa e membro fondatore del Quintetto a fiati italiano. Viene spesso invitato a tenere masterclass in tutto il mondo (Mozarteum di Salisburgo, Coblenza, Pechino, L’Avana…). È stato il primo oboista italiano invitato in giuria al Concorso di Ginevra. Da alcuni anni all’attività solistica ha affiancato con grande successo quella di direttore d’orchestra che lo ha portato a collaborare in breve tempo con le maggiori orchestre europee. Incide per CPO, Sony-BMG, Naxos e Nuova Era. Tra i prossimi progetti spicca l’incisione del Concerto di Richard Strauss per Brilliant. Diego Dini Ciacci suona un oboe Buffet Crampon Prestige.

 

 

L’ingresso al concerto è consentito solo con green pass rafforzato,

previa registrazione all’indirizzo biglietteria@consmilano.it.

Obbligo di mascherina FFP2 per l’intera durata del concerto.