«Non è forse un caso che io abbia scelto delle soliste donne per interpretare le famosissime Quattro Stagioni. Troppo spesso utilizzate solo come un mezzo per mostrare la propria audacia e il proprio virtuosismo, le Quattro Stagioni hanno invece bisogno di fantasia inventiva per risplendere della loro intrinseca bellezza. È quello che sanno fare le nostre soliste: esse ci dipingono, con grazia e creatività, dei quadri in cui il soggetto è la natura, così come Vivaldi il visionario l’ha descritta. Ascoltiamole, per una volta, in una versione in cui prevalgano le atmosfere cangianti e i mille colori che un intero anno solare sa farci vivere»: così Fabio Bonizzoni presenta la lettura delle vivaldiane Quattro stagioni che, alla guida de La Risonanza, proporrà al pubblico del Museo Nazionale Scienza e Tecnologa Leonardo Da Vinci sabato 26 marzo alle 17.30, in occasione del secondo concerto de La Risonanza per Milano edizione 2021/2022.

Sabato 26 marzo

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia

ore 17.30

 

Antonio Vivaldi

(1678-1741)

LE QUATTRO STAGIONI

Da Il cimento dell’armonia e dell’inventione

 

Concerto in mi maggiore per violino archi e continuo

“La primavera”, op. 8 n. 1, RV 269

Allegro – Largo – Danza pastorale: Allegro

 

Concerto in sol minore per violino, archi e continuo

“L’estate”, op. 8 n. 2, RV 315

Allegro non molto. Allegro – Adagio – Presto

 

Concerto in fa maggiore per violino, archi e continuo

“L’autunno”, op. 8 n. 3, RV 293

Allegro – Adagio molto – Allegro

 

Concerto in fa minore per violino, archi e continuo

“L’inverno”, op. 8 n. 4, RV 297

Allegro non molto – Largo – Allegro

 

Ruiqi Ren, Rossella Croce, Ulrike Slowik violini

 

LA RISONANZA

Livia Baldi viola

Caterina Dell’Agnello violoncello

Paolo Bogno contrabbasso

Fabio Bonizzoni clavicembalo e direzione

 

 

Ingresso al concerto con biglietto scontato per il Museo (euro 7.50)

Prenotazioni al link:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-risonanza-per-milano-le-quattro-stagioni-295236268627