Mama Vodka si presenta al Cinemino.

0
285

a cura di Isabella Radaelli

Per noi italiani ed europei, la Scandinavia è sinonimo di design eccellente e di una certa coolness, di uno spirito di modernità e di elegante asciuttezza che si identifica con il design del Nord (il celebre New Nordic), in cui il rifiuto di un decoro eccessivo ha voluto significare un’identità tra forma e funzione, risolta in una sintesi insuperata. Ma la Scandinavia, in particolare la Danimarca è anche la terra della democrazia e della parità tra i generi, un paese in cui le donne sono in primo piano e si sono battute con successo per un’effettiva parità.

Tutto questo è importante per la storia di Mama Vodka, la vodka delle donne, creata da una donna: Pauline Birch, una giovane e bella signora di Copenaghen che adora il cibo, i drinks e la vita sociale. Nel 2009, dopo aver raccolto reazioni e opinioni delle donne che appartengono al suo target, ha dato vita a una bevanda senza rivali. Mama Vodka è fatta esclusivamente di segale integrale e acqua pura di sorgente e viene distillata ben 5 volte.

Il tocco finale del progetto è la bottiglia di puro cristallo completamente riciclabile con la scritta in rosso; la confezione esterna, poi, è ispirata al colbacco di pelliccia bianca delle Royal Guards danesi. Oggi Mama Vodka è di casa nei bar e ristoranti più cool di Copenaghen, come il ristorante Silo al 17° piano di fronte al porto o il Cafè Victor o ancora il Balthazar e il Lusso.
A Milano la vodka si può trovare in numerosi bar, tra cui il celebre Bar Basso.
Mercoledì 29 gennaio alle ore 19.00 l’appuntamento è al Cinemino, un piccolo esclusivo cineclub nato dalla passione di un gruppo di amici cinefili, ospita fino a 75 persone e in poco tempo ha saputo conquistarsi l’attenzione e l’affetto del pubblico milanese proponendo solo il meglio della Movie Scene, con un occhio speciale all’attualità e a i temi delle donne.
Al Bar del Cinemino per l’occasione si potrà degustare Mama Vodka proposta in cocktail creati da Maurizio Stocchetto del Bar Basso:
Bernadette: dal colore accesso, a base di Vodka, succo di pomodoro, tabasco, worchester, succo di limone, sale e pepe.
Cate: a base di vermouth dry e vodka.
Alle ore 19:50 poi ci sarà la proiezione del film “Che fine ha fatto Bernadette?” con Cate Blanchett, diretta da Richard Linklater.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here