Borsa, Milano apre bene poi gira in negativo causa banche, spread in calo.

875
La targa di piazza degli Affari di Milano in un'immagine d'archivio dell'8 ottobre 2008. ANSA / JENNIFER LORENZINI

La Borsa di Milano (-0,2%) gira in calo dopo un avvio in terreno positivo, in linea con gli altri listini europei.

A Piazza Affari pesa l’andamento delle banche mentre si mostra tonica Amplifon (+2,6%), con l’acquisizione di Bay Audio in Australia.

Lo spread tra Btp e Bund tedesco scende a 104 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,73%.

Tra gli istituti di credito scivola Banco Bpm (-2,1%). In rosso anche Unicredit (-1,8%), Bper (-1,7%), Intesa (-1%) mentre è in rialzo Mps (+0,2%). Male anche il comparto dell’automotive con Pirelli (-1,5%), Stellantis (-1,1%), Cnh (-1%) e Brembo (-0,4%). In terreno negativo i titoli legati al petrolio dove Tenaris cede l’1,7%, Saipem (-1,6%) e Eni (-0,6%).

Seduta positiva per Enel (+1,1%), Nexi (+1,3%). Bene le utility con Snam e Terna (+0,8%), Hera (+0,6%) e Inwit (+0,9%).

Tonica Recordati (+2,2%), con il rafforzamento della governance, e Diasorin (+1,1%). (ANSA).