MOSTRO, graphic design camp 2019 dal 3 al 10 ottobre.

0
1370

La terza edizione di MOSTRO – graphic design camp è all’insegna dell’Europa e dei ponti che la cultura può gettare grazie a designer di diverse generazioni e provenienze laddove la politica e l’economia arretrano per paure e speculazioni. Il formato di MOSTRO continua a insistere su mostre, talk e workshop in collaborazione con il Laboratorio Formentini per raccontare figure e mestieri della comunicazione visiva e delle arti grafiche.  Quest’anno il festival coinvolge anche altre due sedi: il Centro Ceco di via Morgagni e la nuova Meme Gallery in via Crispi, a Milano.

 

Il festival mette in mostra storie e vicende in cui la creatività e la ricerca sono occasioni concrete di collaborazione, dialogo e lavoro” – dice Marco Sammicheli- Curator del Festival, “La collaborazione con il Centro Ceco nasce dal voler dedicare alla Repubblica Ceca il ruolo di paese ospite. Dopo la Turchia e la Francia, protagonisti della prima e seconda edizione con Sarp Sözdinler e Agathe Singer, MOSTRO sceglie di indagare un nuovo territorio”.

L’esposizione principale è dedicata a Adam Štěch e lo studio Okolo di Praga che realizzeranno una mostra sulla visualizzazione dei testi che Maria Cristina Didero ha redatto nella sua carriera di curatrice. Un esperimento visivo teso ad allargare il rapporto tra curatore e designer anche a quello del comunicatore visivo. La mostra sarà allestita al Laboratorio Formentini e durante un talk l’autore converserà con Didero sui temi dell’esposizione;

 

Pavel Fuksa è invece un autore che utilizza la grafica per sollecitare questioni politiche. A MOSTRO presenterà la sua collezione di divise calcistiche di un’ipotetica Coppa del Mondo giocata dai paesi sovrani esistenti nel 1918. La mostra sarà allestita negli spazi del Centro Ceco, un’architettura brutalista degli anni Settanta. Anche Fuksa terrà una conversazione pubblica con Simona Calboli, direttrice del Centro Ceco di Milano;

 

Pavel Fuksa sarà presente anche nella collettiva dedicata alla grafica dei francobolli che inaugurerà alla Meme gallery, un nuovo spazio per il design e le arti applicate a cura di Maria Di Pierro Losi, già cofondatrice di MOSTRO. La mostra espone una serie di francobolli d’autore realizzati in collaborazione con l’Istituto Filatelico di San Marino da Milton Glaser, Andrea Rauch, Mauro Bubbico, Guido Scarabottolo, Olimpia Zagnoli, Marco Goran Romano, Riccardo Guasco, e molti altri ancora con i più svariati temi: dal 70° anno della nascita di David Bowie di J. Barnbrook al Francobollo per la Giornata della fertilità 2016 di Cristina Chiappini.

 

Ogni anno il Festival ospita una Scuola di progettazione e organizza un workshop: la Scuola del Design dell’Università di San Marino sarà quindi un’altra realtà ospite del festival. Una classe di giovani studenti di grafica coordinati da Lucia Roscini prepareranno un giornale del festival ed esporranno nella project room del Laboratorio Formentini dedicata ai nuovi talenti; Il workshop di quest’anno invece è dedicato alla tipografia italiana e ceca del Novecento, si terrà presso il Centro Ceco e verrà coordinato da Marco W. Fagioli e dalla designer spagnola Gala Fernandez, già ospite della seconda edizione di MOSTRO. La classe del workshop è composta da studenti di grafica dell’Università UPC di Lima ma alcune posizioni verranno messe a disposizione di altri partecipanti attraverso una call on line.

 

La Fondazione Mondadori, titolare del Laboratorio Formentini, che rimane la location principale del Festival fin dalla prima edizione, quest’anno festeggia quarant’anni di attività, MOSTRO gli dedica una mostra a cura di Marco W. Fagioli, art director di ZUP e cofondatore del festival, e Paul Robb, graphic designer irlandese, titolare dello studio Salt & Pepper. Insieme selezioneranno alcune milestones della grafica Mondadori.

 

Gli ospiti di MOSTRO sono stati invitati anche a condurre una serie di talk per raccontare il loro percorso professionale. A loro si aggiungono Emily Smith e Benedetta Crippa della Biennale di Fikra a Sharjah negli Emirati Arabi Uniti. La biennale, come fu per il Post Design Festival di Copenhagen nella prima edizione, si gemella con MOSTRO. Smith e Crippa saranno in conversazione con Amanda Prada, manager del dipartimento comunicazione della città di Lugano.

 

Un vasto e ricco programma. L’agenda giornaliera degli appuntamenti è consultabile su http://www.mostro.design/programma.php

 

Inaugurazioni al pubblico:

 

Meme Gallery, viale F. Crispi 3 –  3 ottobre h 18.00

Centro Ceco, via Morgagni 20 –   3 ottobre h 21.00

Laboratorio Formentini, via Formentini 10 –  4 ottobre 21.00

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here