di Isabella D’Ambrogio

Presso i “Parchi e Musei di Nervi”, a Genova, dal ventitre aprile all’otto maggio 2022 è ospitata la dodicesima Esposizione Internazionale del Fiore e Della Pianta Ornamentale, conosciuta anche con il nome di “Euroflora”.

“Euroflora” nasce intorno alla fine degli anni Sessanta, grazie all’intuizione di Carlo Pastorino, l’allora presidente della Fiera di Genova, il quale desiderava creare uno spazio interamente dedicato alle piante e ai fiori creando, così, uno spettacolo della natura.

E così nel 1965 quando Emile Debroise (presidente dell’Associazione internazionale dei floricoltori) autorizzò la manifestazione “Euroflora”, questa entrò subito a fare parte delle più celebri floralies internazionali al pari di quelle di Gand, Nantes e Budapest.

Fin dalla sua prima edizione “Euroflora” ha riscontrato un grandissimo successo, grazie anche al suo logo e al lettering originariamente creato da  Emanuela Tenti, all’epoca grafica ed illustratrice dell’Ente Fiera.

Piante rare, piante tropicali, fiori sgargianti e colorati, provenienti da tutti gli angoli del mondo, ma anche fiori recisi alle fronde, piante in vaso, arboricultura, giardinaggio e paesaggismo, oltre che ricerche relative all’ibridazione,  hanno trovato collocazione all’interno di questa manifestazione.

Quest’anno Euroflora, per la seconda volta, trova lo propria collocazione all’interno dei Parchi e Musei storici di Nervi, collocazione questa, che consente di creare un dialogo fra flora e mare, creando un ambiente ricco di fascino e, a tratti, esotico in quello che è un tipico landscape della costiera ligure. Il fil rouge di questa dodicesima edizione è la “rinascita”, come i fiori e le piante rinascono in primavera dopo il lungo periodo invernale, anche i visitatori avranno l’occasione di “rinascere” dopo due anni particolari e difficili, segnati da emergenze sanitarie e guerre.

Quest’anno l’esposizione, fino ad ora, ha già accolto più di ventimila visitatori, animando così Genova in questi caldi weekend primaverili, sfiorando quasi il tutto esaurito.

All’esposizione quest’anno sono abbinati duecentocinquantasei concorsi per la valorizzazione delle eccellenze e della bellezza degli insiemi in esposizione.

Inoltre, per la prima volta, è stato inserito all’interno del percorso un tour multisensoriale per consentire anche ai non vedenti di godere appieno di questa magnifica esperienza.

Proseguono poi, all’Arena Albaro Village le serate del “Dopo Euroflora 2022-l’esperienza continua dopo le stelle”. Le serate vedono come protagonisti i fiori, i prodotti, e la buona cucina della tradizione con esposizioni, laboratori e cene a tema con appuntamenti quotidiani.

 

 

Euroflora, Parchi e Musei antichi di Nervi, Genova, dal 24 aprile all’8 maggio 2022