Le imprese italiane sono tra quelle che spendono di più per l’ambiente.

0
168

L’Italia si conferma al top tra i Paesi le cui aziende prestano maggior attenzione al rispetto dell’ambiente, con investimenti in tecnologie che nel 2018 sono ulteriormente aumentati.

Nell’ultimo anno, infatti, secondo un’analisi effettuata da BAngel su dati Istat, gli investimenti realizzati delle imprese industriali italiane per la protezione dell’ambiente sono risultati pari a 1.504 milioni di euro, segnando una crescita del 7% rispetto al 2015.

Da sempre in prima linea per salvare il pianeta gli “angeli del business” di BAngel (www.bangel.it), specializzati in analisi di mercato, business strategy e networking, continuano a promuovere soluzioni tecnologiche, che consentono una riduzione delle emissioni climalteranti, orientando anche gli investimenti verso un’economia costantemente impegnata nella salvaguardia dell’ambiente.

Tra le innovazioni adottate da BAngel occupa un posto di riguardo la tecnologia “Fusion” di Manfredini & Schianchi che BAngel ha subito deciso sostenere assieme ad altri partner altamente qualificati ed esperti del settore, in tutti i nuovi progetti nel settore della produzione industriale ceramica.

«Fusion è una vera rivoluzione per la produzione di rivestimenti ceramici, grazie all’abbattimento dei consumi termici e dell’uso di risorse idriche. Questa nuova tecnologia azzera quasi completamente il consumo di gas naturale nel processo di produzione che la coinvolge, oggi estremamente energivoro ed inefficiente, ed annulla di conseguenza le emissioni di CO2» puntualizzano gli ingegneri di BAngel.

Nei prodotti ceramici, Fusion consente di ottenere un granulato a secco che presenta ottime caratteristiche di omogeneizzazione, scorrevolezza e densità, garantendo una perfetta compenetrazione di tutte le materie prime presenti nella formulazione ed una migliore stabilità nelle successive fasi di pressatura, essiccazione e cottura, permettendo di produrre ceramiche da rivestimenti di grande formato, esteticamente perfette, di lusso ma anche dal forte contenuto etico.

«Vogliamo creare, ideare, innovare. Ed intendiamo rivoluzionare un mondo sempre più inquinato e sporco. Ma per noi innovare significa portare avanti un’idea che abbia l’obiettivo di plasmare un futuro sempre più vivibile e sostenibile. Lo scopo è quello di offrire al mercato strumenti che possano aiutare le generazioni future a preservare il pianeta» spiega Giorgio Mottironi, presidente di BAngel.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here