Mostra su Ralph Rumney alla Casa Museo Boschi Di Stefano.

0
227

di Isabella D’Ambrogio

La Casa Museo Boschi Di Stefano a Milano ha aperto le porte all’artista inglese Ralph Rumney (1934-2002).

Più di settanta sono le opere esposte, contando non solo i dipinti, ma anche i documenti d’archivio. La raccolta esposta si rifà al periodo italiano dell’artista, cioè dal 1955 al 1957, e più in particolare è’ presente anche una sezione dedicata al periodo milanese.

Ralph Rumney, personaggio influente del panorama artistico internazionale contemporaneo e’, senza ombra di dubbio, una figura molto controversa e affascinante: marito della figlia della newyorkese Peggy Gugghenheim (fondatrice dell’omonima fondazione e grandissima collezionista d’arte), amico dei più grandi artisti del suo tempo, di cui molti conosciuti nello storico bar Giamaica, a Brera, come: Fontana, Klein, Jorne e Baj, ha partecipato attivamente al lettrismo e all’internazionale Situazionista.

Grazie al suo genio creativo, ma anche all’ambiente frequentato, ha contribuito a scardinare le regole dell’arte, cercando di avvicinarla il più possibile all’ “io” dell’artista.

Grazie al Comune di Milano, alla Casa Museo Boschi Di Stefano, Skira editore e alla curatrice Elena Di Raddo sarà possibile ammirare le opere di Rumney dal 9 ottobre al 5 gennaio in via Jan 15, a Milano.

Un’occasione unica, da non lasciarsi scappare!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here