Lockdown Delivery: le abitudini a domicilio degli italiani durante l’ultimo mese raccontate da Deliveroo.

0
2606
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, presente in Italia in 175 città, durante l’ultimo mese, che per noi italiani è coinciso con il lockdown, è stato un alleato prezioso per clienti e ristoranti. Ad un mese di distanza dall’avvio delle misure più restrittive per combattere l’emergenza Covid-19, Deliveroo ha fatto il punto sulle preferenze degli italiani in termini di cucine, piatti e trend nel cibo a domicilio.

A livello geografico la città che più di ogni altra ha fatto ricorso a Deliveroo è stata Milano, davanti a Roma, Cagliari, Firenze e Bologna. Seguono Bolzano, Monza, Bergamo, Busto Arsizio e Modena.

Tendenzialmente si preferisce ordinare il fine settimane, con preferenza in primis per la giornata di sabato, seguito dalla domenica e dal venerdì.

Le cucine più apprezzate su Deliveroo a livello nazionale  spicca la preferenza accordata alla cucina italiana, la preferita in assoluto con pizza, posto e pasta in cima alle scelte degli italiani, davanti a quella americana (hamburger su tutti), al gelato, al poke hawaiano e alla cucina giapponese (sushi).

Rispetto al periodo pre-lockdown, emerge l’ascesa del gelato che, complice l’arrivo della primavera e di giornate di sole e il desiderio di gratificazione molto sentito da tutti ha avuto nell’ultimo mese una crescita esponenziale, registrando un +58% nei numeri di ordini. Il cambiamento più evidente confrontando i dati con il passato, è la perdita di posizione della cucina cinese, fino ad oggi sempre stabilmente presente nella top 5 delle cucine best-seller.

 

Le città che hanno fatto maggiormente ricorso a Deliveroo

1.   Milano

2.   Roma

3.   Cagliari

4.   Firenze

5.   Bologna

6.   Bolzano

7.   Monza

8.   Bergamo

9.   Busto Arsizio

10.               Modena

 

Le cucine più apprezzate a livello nazionale

1.   Italiana (pizza, pollo, e pasta)

2.   Americana (hamburger)

3.   Gelato

4.   Hawaiana (poke)

5.   Giapponese (sushi)

 

Il piatto più ordinate nelle 10 città che hanno fatto maggiormente ricorso a Deliveroo

1.   Milano – Pollo allo Spiedo – Giannasi 1967

2.   Roma – Bacon King – menù – Burger King

3.   Cagliari – Old Square Burger – Old Square

4.   Firenze – Bowl Componibile – Pokeria By Nima

5.   Bologna – Vaschetta gelato a scelta 500gr – Cremeria da Paolo

6.   Bolzano – Burger & amazing fries – Snack Jack

7.   Monza – Burger, pancetta,cheddar, insalata – La Birreria Italiana

8.   Bergamo – The Wave burger – Burger Wave

9.   Busto Arsizio – Burger di manzo – Panino Grigliato

10.               Modena – Vaschetta 750 gr – Antica Gelateria Modenese

 

Milano vs Roma: preferenze a confronto.

Milano, anche durante il lockdown, si conferma la capitale del cibo a domicilio. In termini di preferenze, l’andamento degli ordini a Milano ricalca perfettamente quello nazionale, a cui si affianca la crescita della cucina greca, che in termini percentuali ha registrato un forte incremento di ordini (+60%).

Nel capoluogo lombardo il piatto best seller in assoluto è il pollo allo spiedo di Giannasi 1967, storica rosticceria milanese di piazza Buozzi, davanti alla pizza margherita di Pizzium e al cheeseburger targato Five Guys.

Tra i ristoranti meneghini più apprezzati per n. di ordini, ci sono Pizzium davanti a Pokeria by Nima, Nima Sushi, Poke House e Burgez.

Roma invece, a fronte della preferenza accordata a cucina italiana, hamburger e sushi, si evidenzia un forte apprezzamento della cucina messicana, che ha registrato il più forte incremento percentuale nel numero di ordini in città rispetto al mese precedente (+35%). Anche nella capitale, si assiste al calo della cucina cinese, uscita come a Milano e a livello nazionale dalla top 5.

In termini di ristoranti preferiti spopolano Burger King, Pizzium e Daruma Sushi, che registrano anche i 3 piatti più apprezzati in assoluto con l’hamburger di Burger King al primo posto, davanti alla pizza margherita Pizzium e al poke di Daruma Sushi.

 

Approfondimento Milano

 

Le 5 cucine preferite a Milano

1.   Italiana

2.   Americana

3.   Hawaiana

4.   Giapponese

5.   Gelato/Dessert

 

I 10 piatti più ordinati a Milano

1.   Pollo allo Spiedo – Giannasi 1967

2.   Pizza Margherita – Pizzium

3.   Cheeseburger – Five Guys

4.   Box Sushi – Nima Sushi

5.   Pokè Bowl – Pokè House

6.   Pizza Margherita – Marghe

7.   Menu Burgez- Burgez

8.   Pizza Margherita – Lievità

9.   Vaschetta Gelato a scelta – Gusto 17

10.               Vaschetta Gelato a scelta  – Terra Gelato

 

I ristoranti preferiti a Milano per n. di ordini

1.    Pizzium

2.    Pokeria By Nima

3.    Nima Sushi

4.    Poke House

5.    Burgez

6.    Giannasi 1967

7.    Lievità

8.    Marghe

9.    Domino’s Pizza

10.  United Taste of Hamerica’s

 

Approfondimento Roma

 

Le 5 cucine best seller preferite a Roma

1.   Italiana

2.   Americana

3.   Giapponese

4.   Messicano

5.   Gelato/Dessert

 

I 10 piatti più ordinati a Roma

1.   Bacon King – menù – Burger King

2.   Pizza Margherita – Pizzium

3.   Pokè – Daruma

4.   Vaschetta Gelato – Neve di Latte

5.   Pizza Margherita – Il Fornaretto di Trastevere

6.   Tiramisù – Pompi

7.   Bacon Cheeseburger – T-Bone Station

8.   Margherita ¼ di teglia – Alice Pizza

9.   Pollo Fritto – KFC

10.               Pizza Margherita – Mangiafuoco

 

I ristoranti preferiti a Roma per n. di ordini

1.   Burger King

2.   T-Bone Station

3.   Daruma Sushi

4.   Alice Pizza

5.   Pizzium

6.   Poke By Daruma

7.   KFC

8.   Il Fornaretto di Trastevere

9.   Mangiafuoco

10.               Pompi

 

Il contributo di Deliveroo alla ristorazione

La ristorazione ai tempi del coronavirus ha in Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, un partner fondamentale che non solo permette ai ristoranti di lavorare ma apre nuove prospettive anche a quelli più tradizionali. Il tutto nella massima sicurezza e nel pieno rispetto delle norme previste grazie a specifici accorgimenti messi in essere come la “Consegna senza contatto”, avviata da Deliveroo di recente a tutela della sicurezza e della salute dei propri clienti e dei rider addetti alla consegna.

Per testimoniare l’importante contributo offerto al mondo della ristorazione, Deliveroo ha raccolto le testimonianze di alcuni ristoratori di Milano e Roma che ogni giorno proseguono nella loro attività grazie alla piattaforma.

 

 

Milano – GIANNASI 1967

Su Deliveroo è possibile ordinare non solo i piatti dei propri ristoranti preferiti ma anche le specialità delle migliori gastronomie e rosticcerie. I milanesi in particolare hanno una vera passione per le gastronomie e anche in tempi di emergenza come quella del Covid-19, averne una propria di riferimento è un must, sempre disponibile grazie alle consegna a domicilio.

Tra le gastronomie e rosticcerie presenti sulla piattaforma una delle più conosciute ed è apprezzate è Giannasi 1967 attivo sulla piattaforma da pochi mesi.

Giannasi 1967, storica rosticceria situata in piazza Buozzi e conosciuta in tutta Milano per il suo celebre pollo arrosto e per il suo caratteristico locale, ha trovato nella delivery un partner importante nel proseguire la sua attività anche in un momento così difficile come quello attuale.

“Deliveroo ci sta offrendo un grande aiuto in questo momento difficile per tutti. Per via delle restrizioni imposte, abbiamo assistito ad un drastico calo della clientela in store ma grazie al delivery stiamo continuando a lavorare e siamo soddisfatti di come stanno procedendo le cose. Abbiamo raggiunto nuovi clienti e riusciamo a contenere il calo avuto in store con le consegne a domicilio” commenta Paola Giannasi, titolare del negozio con il padre.

Tra le specialità preferite a domicilio ovviamente il pollo arrosto ma non solo. Anche i piatti tipici della tradizione milanese sono molto apprezzati. “Riceviamo ordini in modo particolare per il pranzo e durante il fine settimana – continua Paola Giannasi – Ci stiamo accorgendo che una volta che torneremo alla normalità, dovremmo forse pensare di rivedere la nostra organizzazione. Per gestire al meglio la clientela in store e il delivery potremmo valutare anche la possibilità di aprire un nuovo punto vendita dedicato, ma al momento è semplicemente un’ipotesi da valutare nel medio/lungo periodo non nell’immediato”.

 

 

 

 

Roma – PIZZIUM

La pizza è da sempre una delle specialità best seller sulla piattaforma di Deliveroo e Pizzium rappresenta una delle insegne di riferimento in questo settore.

Nata nel 2017 da un’idea di Stefano Saturnino, Giovanni Arbellini e Ilaria Puddu, Pizzium propone la pizza napoletana classica, utilizzando il meglio della materia prima italiana. Lo stile  è inconfondibile: ogni locale è unico senza però rinunciare al meglio di Napoli e della Campania,  e grazie al suo approccio creativo e contemporaneo, Pizzium si sta affermando in Italia ed è arrivato a quota 17 con 6 locali a Milano, Serravalle, Gallarate, Como, Seregno, Varese, Busto Arsizio, Brescia, 2 a Torino, Roma e Bologna.

Il punto vendita di via Piave 9 a Roma ha attivato il servizio di Deliveroo da agosto 2019 e sta continuando nella sua attività, nonostante le restrizioni imposte in questo periodo, grazie al delivery.

“Certamente il mood è cambiato totalmente, ora la domanda è indirizzata sulle sole consegne a domicilio”, commenta Davide Zaccagnino, manager dei punto vendita Pizzium di via Piave 9.  “Il nostro modello di business è sempre stato concentrato in modo particolare sulla vendita diretta al pubblico e meno sul delivery ,che sino ad oggi incideva sul fatturato ma in una percentuale  minore. Ora invece è cresciuto a livello esponenziale essendo al momento l’unico canale di vendita a nostra disposizione per tutta la ristorazione” .

“In termini di preferenze, i nostri clienti, che abbiamo ritrovato per la maggior parte anche con Deliveroo, amano ordinare prevalentemente a cena, con una maggiore concentrazione nel week end. Tra le pizze preferite ci sono Margherita, la Bufalina, l’Emilia Romagna e la Puglia”.

Per il post Covid, Davide Zaccagnino si aspetta un cambiamento nell’approccio alla ristorazione: “Per il futuro ci aspettiamo un approccio meno “confidenziale”.  Per questo stiamo lavorando per adattarci a pieno ai cambiamenti: la riapertura sarà nel rispetto delle normative per far si che il cliente possa sentirsi il più possibile sicuro e parallelamente continueremo a valorizzare il delivery che si sta dimostrando una leva sicuramente efficace per il nostro business”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here