Borsa, partenza fiacca, poi recupero, pesa stallo su recovery fund.

1118
La Borsa di Milano. ANSA / Massimo Lapenda

La Borsa di Milano (+0,66%) imbocca la strada del rialzo dopo un avvio fiacco. A Piazza Affari corrono Banco Bpm (+3,2%) e Bper (+2,2%) dopo il via libera alle nozze da parte dei ceo di Unipol (+3%), Carlo Cimbri.

Intanto lo spread tra Btp e Bund è stabile a 122 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,64%.

Andamento positivo per tutto il comparto bancario con Mediolanum (+1,3%), Mediobanca (+1,3%), Unicredit (+0,8%), Intesa (+0,6%) e Mps (+0,4%). Bene anche Nexi e Leonardo (+1,9%). In rialzo Fca (+0,6%), dopo il via libera dell’autorità olandese per i mercati finanziari al prospetto informativo relativo alla quotazione e all’ammissione alla negoziazione in Europa delle azioni Fca, che prenderà il nome di Stellantis nell’ambito della fusione transfrontaliera. Seduta all’insegna del segno meno per Cnh (-0,3%) e Tim (-0,2%). (ANSA).