Luoghi culturali da visitare a Milano

87

Mentre Milano può essere l’ultima città che viene in mente quando si pianifica un viaggio in Italia, ha molte attrazioni e storia da offrire. Nonostante la sua reputazione da fanatico come centro finanziario e degli affari d’Italia, è una città con un ricco patrimonio culturale e un passato influente.

La grande Piazza del Duomo di fronte alla cattedrale funge da stazione della metropolitana e ci sono molte cose da fare vicino al Duomo. Mentre ti trovi sotto il porticato del mercato in pietra di fronte al Palazzo della Ragione del XIII secolo nella minuscola Piazza dei Mercanti, ti sembrerà di essere tornati nel Medioevo.

Viaggia indietro nel tempo fino all’elegante Galleria Vittorio Emanuele II, che si affaccia sul Duomo. Emergerai davanti al teatro dell’opera più famoso del mondo dopo averlo attraversato. Tutto è a cinque minuti a piedi. Con questo pratico elenco delle principali attrazioni culturali di Milano, troverai questi e altri fantastici luoghi da visitare.

Duomo

L’imponente Cattedrale di Santa Maria Nascente, conosciuta semplicemente come “Il Duomo” dai milanesi, è una delle chiese più grandi e magnifiche del mondo (può contenere fino a 40.000 persone), è l’apice dello stile gotico fiammeggiante. La sua costruzione iniziò nel XIV secolo, ma fu completata solo all’inizio del 1800, durante il regno di Napoleone.

Il tetto è ornato da 135 pinnacoli in pietra delicatamente scolpiti e l’esterno è adornato da 2.245 statue di marmo. I 52 massicci pilastri fanno una forte impressione negli interni sbiaditi, in netto contrasto con l’esterno brillante e riccamente modellato. Le vetrate della navata centrale (per lo più del XV-XVI secolo) sono le più grandi del mondo; i più antichi si trovano nella navata sud.

Il tesoro si trova nella sagrestia sud e contiene opere d’oro e d’argento dal IV al XVII secolo. Una passeggiata sul tetto della cattedrale è un’esperienza impressionante, con vista sulla città e, nelle giornate limpide, fino alle Alpi innevate. Presso il portale centrale del Duomo si trovano le fondamenta della Basilica di Santa Tecla (IV-V e VII secolo) e il Battistero del IV secolo, Battistero di San Giovanni alle Fonti.

Castello Sforzesco

I Visconti e gli Sforza governarono Milano rispettivamente dal 1277 al 1447 e dal 1450 al 1535. La Torre del Filarete, alta 70 metri, è una replica del 1905 della torre-porta originale.

Nel Castello ha sede i Musei del Castello Sforzesco, una collezione di musei, di cui uno di scultura. La Pietà Rondanini, l’ultimo capolavoro di Michelangelo, fu qui portata da Palazzo Rondanini a Roma nel 1953.

Altri musei hanno collezioni di arte decorativa, antichità preistoriche ed egiziane, raccolte di storia musicale e un arsenale di armi e armature medievali.

Pinacoteca di Brera

Costruito tra il 1651 e il 1773, il rinascimentale Palazzo di Brera era originariamente un collegio dei Gesuiti ma dal 1776 è Accademia di Belle Arti. Ospita la Pinacoteca di Brera, uno dei migliori musei d’arte d’Italia, nonché una biblioteca e un osservatorio.

Gran parte dell’arte è stata acquisita quando le chiese sono state chiuse o demolite e il museo è particolarmente forte dei capolavori dell’Italia settentrionale. Entrando nel cortile, noterai un monumento a Napoleone I dello scultore Canova del 1809.

Sant’Ambrogio

Sant’Ambrogio, patrono di Milano, fondò la chiesa di Sant’Ambrogio. L’attuale chiesa è un capolavoro dell’architettura romanica, edificata nel XII secolo attorno al coro di una precedente chiesa del IX secolo.

C’è molto da vedere qui, a cominciare dal grande portico, sempre del IX secolo, e dall’atrio, i cui capitelli e portale in pietra scolpita lo collocano tra i migliori esempi di romanico d’Europa.

All’interno, cerca il pulpito tardo romanico e il sarcofago Stilicone del IV secolo riccamente scolpito sotto di esso. Il paliotto dell’altare maggiore è un capolavoro dell’arte carolingia, realizzato a Milano. Facile da trascurare l’originario Sacello di San Vittore del IV secolo, cui si accede attraverso l’ultima cappella a destra.

Ma la storia non basta per soddisfare una persona specialmente quando è l’ora del pranzo, e la lista delle trattorie e dei ristoranti storici di Milano è lunga come un braccio. La Trattoria alla Pesa è uno dei locali davvero iconici, situato dove un tempo venivano pesate, tassate e ammesse le merci che entravano in città attraverso Porta Garibaldi dall’Ottocento fino a circa 30 anni fa. Oggi è un locale ricco di tradizione e buon gusto intrinseco, che propone un menù dai sapori tipici milanesi, dove potrai pranzare mentre ti rilassi e giochi al bingo sul telefono.